Operazione "Libera Fortezza", il locale notturno finanziato dai clan di Polistena e Cinquefrondi