Isola ecologica | Tripodi "Un flop la visita di Parentela"

Non si fa attendere la replica del Sindaco Michele Tripodi dopo la visita di ieri dell'on. Paolo Parentela (M5S) al centro comunale di raccolta di via Falcone.

"Nonostante gli avessimo risposto puntualmente alla nota trasmessa al comune qualche settimana fa, l’onorevole grillino ha cercato di fare lo scoop, facendosi accompagnare a sorpresa sul posto, non dal Sindaco come sarebbe stato istituzionalmente corretto, ma dai giornalisti e da alcuni vicini residenti del comune di Cinquefrondi". Ieri infatti, erano presenti anche alcuni residenti le cui abitazioni ricadono nelle vicinanze dell'isola ecologica e che hanno presentato qualche mese fa un esposto in Procura, lamentando anche cattivi odori.

FLOP - "E’ evidente che il sopralluogo si è rilevato un flop" - tuona Tripodi - "e dimostra ancora una volta come alcuni esponenti del M5stelle non abbiano la capacità di discernere la buona politica dalle cattive amministrazioni che in molti altri luoghi, ma non certamente Polistena, necessiterebbero di battaglie politiche, esposti, attenzioni giudiziarie."

APPALTO PER L'AMMODERNAMENTO - "L’on. Parentela infatti ha fatto finta di cadere dalle nuvole, ma sapeva benissimo, perché informato dal sottoscritto con documenti, dell’appalto in corso per l’ammodernamento del centro di raccolta, e dell’indispensabilità della sua esistenza per svolgere la raccolta differenziata sul territorio comunale. Progetto, quello di adeguamento del centro-raccolta, per una spesa di oltre 110.000 euro, che sarà ben presto realizzato in quanto l’Amministrazione Comunale manterrà la localizzazione dell’isola ecologica nel sito attuale."
La gara scadrà il prossimo 6 giugno ed i lavori sono stati finanziati tramite un mutuo di € 100.000 contratto dal Comune con Cassa Depositi e Prestiti.

CONTRO L'ATO - Tripodi continua la replica sostenendo che "Il M5stelle avrebbe dovuto solo elogiare ed allearsi con l’Amministrazione Comunale di Polistena, uno dei pochi comuni della Calabria a non aver aderito per scelta politica all’Ambito Territoriale Ottimale dei rifiuti, perché in prima linea contro i disegni di privatizzazione del ciclo dei rifiuti, imposti dalla Giunta Regionale". 

NON ESTERNALIZZATO - "Non solo, Parentela sapeva bene che il Comune di Polistena, gestisce al proprio interno il servizio di raccolta, avvalendosi di proprio personale con grandi sacrifici ed evitando così di ricorrere a ditte esterne che spesso, come risulta da inchieste importanti, sono facilmente permeabili alle infiltrazioni mafiose".

ECOCARD - "Infine, l’onorevole grillino è pure a conoscenza che a breve ogni utente di Polistena avrà l’ECOCARD e un nuovo opuscolo informativo per incentivare la raccolta differenziata, visto che si è fatto accompagnare sul posto anche da chi vi ha materialmente lavorato sopra". 

"Siamo convinti" - conclude Tripodi  "che la visita di Parentela a Polistena, non rimarrà perduta, ma sia stata utile, voluta da lui e, da chi come lui, ha sempre voglia di imparare qualcosa di nuovo dagli altri".

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.