Stonehenge di Polistena: il centro sociale Grecà incompiuto

Sarebbe dovuto diventare un centro di aggregazione per gli abitanti di Via Pizzarelli e dell'intera zona Grecà, ma in realtà oggi è solo la brutta copia di Stonehenge, il sito neolitico inglese formato da megaliti disposti in modo circolare.

Nel 2007, l'allora amministrazione Laruffa bandì la gara per la realizzazione del centro sociale su progetto dei tecnici arch. Antonino Bernava e ing. Pasqualino Sellaro del 2005. L'importo a base di gara fu allora di € 109.000. A capo della Ripartizione Servizi Tecnici vi era l'arch. Fortunato Plataroti e il responsabile del procedimento fu l'arch. Natalino Gioffrè.



Nel dicembre 2010, dopo che i lavori si erano già fermati, il Sindaco Michele Tripodi annunciò che era in corso la rescissione del contratto e la contestuale assegnazione alla seconda classificata per un importo di € 154.937.

Sia nel D.U.P. 2016-2018 che 2017-2019, la giunta Tripodi spiega come la creazione di un parco urbano in contrada Grecà, con il completamento del centro sociale incompiuto, rientri nella visione strategica del Piano Strutturale.

Dopo 10 anni ci chiediamo: perché la costruzione di questa struttura si è interrotta? 


Stonehenge di Polistena: il centro sociale Grecà incompiuto Stonehenge di Polistena: il centro sociale Grecà incompiuto Reviewed by Polistena News on 20.5.17 Rating: 5