Cinquefrondi contro il "megasvincolo" di Polistena: "Si modifichi o venga soppresso"

Il progetto dello svincolo di Contrada Grecà (2011)
Si è riunito ieri pomeriggio il Consiglio Comunale di Cinquefrondi per discutere sulla questione "Pedemontana". L'attuale tracciato dell'importante arteria che dovrebbe collegare i comuni pianigiani situati ai piedi dell'Aspromonte, non piace ai proprietari dei terreni oggetto di esproprio da parte della Città Metropolitana. 

All'appello dei proprietari si è unita ieri anche l'Amministrazione Comunale di Cinquefrondi che tramite il Sindaco Michele Conia considera "inutile, dannoso per l'ambiente ed i piccoli coltivatori, il megasvincolo previsto tra Greca' e Ventriconi". Negli scorsi mesi, a seguito di incontro con i tecnici della Città Metropolitana, è venuta fuori l'ipotesi di una sostituzione con una rotatoria, in modo da minimizzare l'impatto ambientale con il territorio circostante. Se non si attuerà una modifica al progetto, Conia ha espressamente chiesto che venga definitivamente soppresso.

Lo svincolo in questione è proprio quello che dovrebbe collegare la Pedemontana con il centro abitato di Polistena e fu fortemente voluto dall'allora assessore provinciale Michele Tripodi. Nel 2011 infatti, dopo anni di blocco totale del progetto, la Provincia di Reggio Calabria riuscì a sbloccare l'opera e a modificare il tracciato previsto già negli anni '80.

Al tempo, la sezione del Partito Comunista di Polistena, annunciando la "conquista" dello svincolo per Polistena, parlava dei "numerosi benefici che la localizzazione dello svincolo in C/da Grecà porteranno alla città di Polistena, principalmente dal punto di vista urbanistico. Infatti, con una nuova arteria stradale che per Polistena avrà funzione di tangenziale di monte, si apriranno nuove opportunità per lo sviluppo economico, per la crescita dell'ospedale e dei servizi".

A dirsi soddisfatti ora sono proprio i proprietari dei terreni sui quali dovrebbe ricadere lo svincolo in questione. Vedremo ora che misura prenderanno i tecnici della Città Metropolitana per venire incontro alle richieste di cittadini ed enti locali.
Cinquefrondi contro il "megasvincolo" di Polistena: "Si modifichi o venga soppresso" Cinquefrondi contro il "megasvincolo" di Polistena: "Si modifichi o venga soppresso" Reviewed by Polistena News on 7.6.17 Rating: 5