Intimidazione all'avv. Coriani | Fascì (PCI) "La maggioranza consiliare non arretra"

Lorenzo Fascì, Segretario Provinciale PCI
"Gli oscuri signori della notte si sono fatti rivedere a Polistena". Con queste parole inizia la nota di Lorenzo Fascì, Segretario Provinciale del PCI, con la quale esprime solidarietà alla consigliera comunale di Polistena Roberta Coriani. L'auto della consigliera è stata oggetto di un tentativo di incendio nella notte tra lunedì e martedì.

"Conosciamo bene la compagna e consigliere comunale Roberta Coriani - continua Fascì - e sappiamo benissimo che non sono questi vili attentati che potranno dissuaderla dal suo impegno sociale e civile che porta avanti da anni e che ha trasferito nel ruolo istituzionale che ricopre nell'Amministrazione Comunale di Polistena da quando alle ultime elezioni è stata eletta Consigliere Comunale". In realtà la consigliera Coriani è entrata in Consiglio lo scorso mese, per via delle dimissioni di Norman Zerbi.

Riferendosi invece al gruppo di maggioranza "Avanti Polistena", guidato dal capogruppo Giuseppe Politanò, Fascì precisa che "nessun passo indietro farà la stessa maggioranza consiliare presieduta dal Sindaco Michele Tripodi. Continuerà giorno dopo giorno a lavorare per consolidare a Polistena i principi di legalità e trasparenza, a combattere la delinquenza organizzata; a far si che Polistena continui a rappresentare nella Piana un esempio di buona amministrazione; di modello sociale da emulare ed imitare".

"Nell’occasione, oltre a manifestare pubblicamente la nostra solidarietà alla Consigliera Comunale Roberta Coriani, a stimolarla ad andare avanti più convinta di prima, ribadiamo l’impegno del PCI Calabrese nella lotta alla criminalità organizzata nel solco di una storia che ha condotto il PCI ad essere il Partito della Legalità, della solidarietà sociale e della giustizia civile e della democrazia".

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.