"Cumbertazione" | Anche alcuni professionisti polistenesi tra i 41 rinviati a giudizio

Il GIP di Reggio Calabria, Filippo Aragona ha deciso il rinvio a giudizio per i 41 indagati nell'operazione "Cumbertazione" che ha fatto luce anche su presunti legami tra alcuni professionisti pianigiani e esponenti delle cosche di Gioia Tauro. Diversi appalti, secondo la DDA di Reggio Calabria, sarebbero stati assegnati ai gruppi imprenditoriali Bagalà di Gioia Tauro e Barbieri di Cosenza grazie ad una presunta "macchina corruttiva".

Tra i soggetti rinviati a giudizio figurano anche alcuni professionisti polistenesi

Ecco l'elenco dei rinviati a giudizio: Luigi Bagalà, Giuseppe Bagalà, Francesco Bagalà (classe 1977), Francesco Bagalà (classe 1990), Giorgio Morabito, Pasquale Rocco Nicoletta, Angela Nicoletta, Carlo Cittadini, Giorgio Ottavio Barbieri, Gianluca Scali, Domenico Gallo, Cristiano Zuliani, Ettore Della Fazia, Santo Fedele, Francesco Fedele, Bruno Polifroni, Rocco Leva, Bruno Madafferi, Maria Vittoria Plastina, Emilio Cipolla, Domenico Coppola, Angelo Zurzolo, Gaspare Castiglione, Mirko Pellegrini, Giovanni Fiordaliso, Giacomo Morabito, Roberto Di Paola, Antonino Quattrone, Antonino Gioffrè, Francesco Marcellini, Vincenzo Raso, Bruno laria, Giuseppe Antonio Currenti, Paolo Speziale, Domenico Auddino, Mariano Arena, Santo Gagliostro, Luigi Macrì, Roberto Bassman, Domenico Maugeri, Vincenzo Polifroni.

Il processo si aprirà il 4 ottobre presso il Tribunale di Palmi.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.