Palazzo Sigillò, cambia il direttore dei lavori


Lo scorso marzo l'architetto Michelangela Vescio, funzionaria della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Reggio Calabria, era stata nominata direttore dei lavori per il restauro di Palazzo Sigillò. Era seguito quindi un protocollo d'intesa tra Comune e Soprintendenza. Tuttavia, a fine giugno, la Soprintendenza reggina ha comunicato la revoca della disponibilità di propri funzionari per l'incarico di direttore dei lavori.


La Ripartizione Lavori Pubblici ha quindi deciso di sostituire l'arch. Vescio con l'arch. Domenico Sidari, funzionario interno al Comune.

Sono ormai trascorsi un anno e otto mesi dall'aggiudicazione definitiva dell'opera alla ditta Galluccio Srl di Cittanova. Nonostante l'istallazione dell'imponente gru e la cantierizzazione della zona, i lavori non sono ancora partiti.

Una delle società escluse dall'appalto era ricorsa al TAR che, nel marzo del 2016, proprio a seguito della richiesta della ricorrente, ha dichiarato improcedibile la causa per carenza di interesse.

Il progetto, finanziato prevalentemente dal bando Sblocca Italia, prevede il restauro ed il risanamento di Palazzo Sigillò per farne la futura Casa della Cultura.

L'opera ha ricevuto un finanziamento complessivo di 3,5 milioni di euro.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.