Svincolo Grecà | Rinascita difende Longo e attacca Tripodi "Si occupi della sua maggioranza"

Nella querelle nata tra le amministrazioni comunali di Polistena e Cinquefrondi per via dello svincolo di contrada Grecà della Pedemontana, ad intervenire ora sono il gruppo consiliare "Rinascita per Cinquefrondi" e l'Associazione "Rinascita Per".

Intervengono prendendo le difese del Vicesindaco Giuseppe Longo, criticato dal Sindaco di Polistena Tripodi negli scorsi giorni e "colpevole di avere, con la consueta serenità che lo anima, cercato di fare capire cos'è importante per il territorio e non solo per una parte di esso". Secondo Rinascita per, Longo al tavolo istituito presso la Città Metropolitana di Reggio Calabria  "ha difeso le istanze con passione e forza" ed è intervenuto "per delega del Sindaco e di tutto il Consiglio Comunale di Cinquefrondi, con delibera unanime n. 39/17 del 6 giugno".

Rinascita per sostiene che Tripodi potrebbe essersi dimenticato dei lavoratori e dei piccoli proprietari terrieri "che il PCI, quello vero, difendeva contro tutto e contro tutti".

Si chiede poi del "perché il sindaco Tripodi non si occupi di più delle, non certo felici, vicende del suo Comune e della sua, sempre più altalenante maggioranza, a differenza della nostra (quella cinquefrondese, ndr) rimasta invariata sin dal primo giorno"

E sul tema delle criticità del servizio idrico, Rinascita per chiede che Tripodi "eviti, come ha fatto lo scorso anno, di pontificare sulla mancanza di acqua a Cinquefrondi quasi rallegrandosene". Il riferimento è ovviamente ad alcune problematiche che il servizio idrico polistenese ha avuto nelle ultime settimane.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.