Operazione "Money Gate" | Cambia la misura cautelare per Pecora


Il G.I.P. del Tribunale di Palmi ha disposto per Marco Pecora la sostituzione della misura cautelare dell'obbligo di dimora con quella dell'obbligo di presentazione presso la polizia giudiziaria in determinati giorni già stabiliti.

Il polistenese Marco Pecora è coinvolto nell'inchiesta condotta dalla Procura di Palmi in qualità di dipendente della società Gicos Import-Export srl, che ha portato agli arresti domiciliari per Giuseppe Cosentino e la figlia Ambra.

Gli inquirenti accusano gli indagati, a vario titolo, di associazione per delinquere, aggravata dalla transnazionalità, finalizzata alla commissione di reati di natura fiscale, riciclaggio, trasferimento fraudolento di valori e appropriazione indebita di ingenti somme di denaro in danno proprio della Gicos.

Recentemente il GIP di Palmi ha rideterminato la misura cautelare per Cosentino e la figlia nell'obbligo di dimora nel comune di Cinquefrondi.


Operazione "Money Gate" | Cambia la misura cautelare per Pecora Operazione "Money Gate" | Cambia la misura cautelare per Pecora Reviewed by Polistena News on 1.8.17 Rating: 5