In piazza al grido di "Prima la salute". Migliaia a Polistena in difesa della sanità pubblica


5.000 persone sono scese in strada oggi a Polistena per rivendicare il diritto ad avere una sanità efficiente anche in Calabria. A comunicare il dato è stato il sindaco Michele Tripodi, che ha fortemente voluto questa giornata. Dai giovani agli anziani, dai professionisti ai pensionati, dalle famiglie alle associazioni erano tutti in piazza per manifestare a difesa della sanità pubblica.

ELIPORTO Il raduno dei partecipanti è stato nel piazzale antistante l'Istituto Superiore "G. Renda" di Polistena. Da questo punto è possibile "ammirare" l'opera proprio oggi inaugurata. Si tratta dell'eliporto a servizio del Santa Maria degli Ungheresi. A riguardo, nel suo intervento dal palco di Piazza della Repubblica, Tripodi ha espresso l'auspicio che il collaudo si concluda a breve. Inoltre, ha annunciato che l'eliporto sarà a disposizione della Protezione Civile.

MOLTI SINDACI Oggi a Polistena c'erano molti primi cittadini che hanno sfilato insieme al collega Michele Tripodi. Tra gli altri i sindaci di Palmi, Cinquefrondi, Melicucco e San Giorgio Morgeto. Presente anche l'assessore alle politiche sanitarie di Rossano (CS).


ASSOCIAZIONI, SINDACATI E PARTITI Dal volontariato alla cultura, dallo sport al sociale. Tante anche le associazioni che hanno sfilato con i loro striscioni in corteo. Presenti diverse organizzazioni sindacali di lavoratori e datori di lavoro. Anche qualche delegazione di partito in corteo.

PALCO La manifestazione si è conclusa poi in Piazza della Repubblica, dove a moderare gli interventi è stato il Presidente del Consiglio Comunale Angelo Borgese che ha letto le richieste contenute nella piattaforma della manifestazione. Sono poi intervenuti tra gli altri i sindaci di Palmi (Ranuccio) e Melicucco (Valerioti). Il consigliere metropolitano delegato alla sanità Filippo Bova. Poi l'intervento toccante di una signora che ha raccontato la sua personale esperienza con i servizi offerti nel territorio.























TRIPODI A chiudere è stato il sindaco di Polistena che ha voluto subito ringraziare i partecipanti. Ha poi spiegato come sia critica la situazione nei reparti del Santa Maria degli Ungheresi, con carenza di medici, infermieri ed OSS. Si è detto favorevole alla costruzione di un nuovo ospedale della Piana - che non sostituirà Polistena - e ha ancora esortato i suoi "colleghi" ad unirsi in questa battaglia, mettendo di lato i campanilismi.

LEGGE SPECIALE Tra le richieste fatte da Tripodi sul palco, la più interessante è stata quella che lo Stato faccia una legge speciale proprio per l'ASP di Reggio Calabria. In questo modo potranno essere garantite le assunzioni e finanziati lavori di sistemazione e messa a norma delle strutture.
In piazza al grido di "Prima la salute". Migliaia a Polistena in difesa della sanità pubblica In piazza al grido di "Prima la salute". Migliaia a Polistena in difesa della sanità pubblica Reviewed by Polistena News on 28.10.17 Rating: 5