#PrimalaSalute | Ecco le richieste di chi manifesterà il 28 ottobre


Dal potenziamento degli ospedali alla riattivazione della continuità assistenziale, dalle assunzioni all'emodialisi di Taurianova. Sono queste alcune delle questioni che porteranno a manifestare cittadini in strada a Polistena il prossimo 28 ottobre.

La "manifestazione popolare", voluta dall'amministrazione comunale, inizierà con l'inaugurazione simbolica della pista per l'elisoccorso e continuerà con un corteo fino in Piazza della Repubblica.

Ecco le 14 richieste:
  • Difesa, mantenimento, rilancio ed espansione dell'ospedale "spoke" di Polistena con assegnazione di nuove unità di personale e posti-letto nei reparti esistenti per assicurare piena efficienza e continuità dei servizi;
  • Sblocco dei fondi (9 milioni di euro) per la ristrutturazione e l’ampliamento dell’ospedale di Polistena, per l’istituzione dei reparti ancora mancanti (oncologia, oculistica, neurologia, neonatologia, urologia) previsti dalle linee-guida del Ministero della Salute, per gli ospedali spoke;
  • Attivazione del servizio di elitrasporto h24 notturno nell'ambito della rete dell'emergenza/urgenza presso il pronto soccorso dell'ospedale di Polistena oggi dotato di elisuperficie adiacente alla struttura ospedaliera; 
  • Potenziamento di tutti gli ospedali pubblici con implementazione della diagnostica e delle dotazioni tecnologiche, dei servizi ambulatoriali e di assistenza post-ospedalieri, esistenti nella Piana di Gioia Tauro, e realizzazione di nuove strutture ad integrazione di quelle già operative fino al raggiungimento dei LEA (Livelli Essenziali di Assistenza per territorio), 4 posti-letto ogni 1000 abitanti su una popolazione di circa 180.000 residenti nella Piana; 
  • Mantenimento del centro territoriale di emodialisi di Taurianova con relativo incremento dei posti-letto e del personale; 
  • Attivazione di un servizio "hospice" per malati terminali nella Piana, a Melicucco;
  • Ripristino su base contrattuale delle ore sottratte alla pulizia ed all'igienizzazione quotidiana delle strutture ospedaliere; 
  • Riattivazione postazioni di guardia medica soppresse ingiustamente nel territorio della Piana, nei comuni di Anoia, Feroleto della Chiesa, Melicuccà, Serrata, Terranova Sappo Minulio in esecuzione delle sentenze del TAR di Reggio Calabria; 
  • Potenziamento delle strutture di accoglienza per disabili mentali con il relativo riconoscimento ai lavoratori delle cooperative delle mensilità arretrate;
  • Solidarietà e condivisione delle rivendicazioni per la difesa del diritto alla salute delle aree territoriali, Joniche e dello Stretto; 
  • Piano delle assunzioni provinciale, in grado di colmare i vuoti di organico presenti nelle strutture ospedaliere territoriali dell'ASP 5, che possa rilanciare i servizi e creare posti di lavoro per i giovani; 
  • Sblocco dei concorsi pubblici per primari, medici, infermieri, O.SS. la cui carenza ormai cronica sta causando inevitabili e progressivi disservizi e rallentamenti nelle attività di assistenza ospedaliera; 
  • Cancellazione dei ticket sanitari e/o ripristino soglie di esenzione per popolazione con reddito basso, con agevolazioni per la mobilità extra- regionale per gli ammalati costretti a curarsi fuori regione; 
  • Abbattimento delle liste di attesa per gli utenti attraverso un piano straordinario e gratuito di svolgimento di esami e prestazioni mediche ed ambulatoriali.
#PrimalaSalute | Ecco le richieste di chi manifesterà il 28 ottobre #PrimalaSalute | Ecco le richieste di chi manifesterà il 28 ottobre Reviewed by Gabriele Prudente on 14.10.17 Rating: 5