Avanti Polistena all'on. Dieni: "Eletta per caso e non per merito"


Non si ferma la querelle tra il gruppo consiliare Avanti Polistena e la deputata pentastellata Federica Dieni. Dopo che quest’ultima ha accusato gli “amministratori vecchi e nuovi di Polistena” di avere responsabilità sulle criticità del nosocomio, ecco giunta la replica del gruppo di maggioranza. 

"ELETTA SENZA VOTO DELLA GENTE" Avanti Polistena parla di “sindrome di protagonismo” che affligge l’on. Dieni e altri grillini “nei mesi che precedono le elezioni politiche”. “In particolare la Dieni, - continua la nota - dopo cinque anni di oblio, forse pensava di inserirsi trionfante nella grande manifestazione popolare di Polistena, evidentemente al solo scopo di farsi pubblicità”. Secondo il gruppo consiliare, i cittadini di Polistena e della Piana in generale "non conoscono nemmeno chi sia questa signora che occupa il ruolo di parlamentare senza aver preso nessun voto della gente". Il riferimento va chiaramente alle politiche del 2013, quando il Parlamento fu eletto con i listini bloccati del Porcellum. "L’elezione del 2013 fu per la Dieni e per molti altri, - spiega Avanti Polistena - un terno al lotto vinto per casualità e non per merito o radicamento territoriale". 

"LOTTE VERE" In merito alle responsabilità, che secondo Federica Dieni sarebbero in capo anche alla famiglia Tripodi, per le criticità del Santa Maria degli Ungheresi, la maggioranza consiliare rivendica le "lotte vere, condotte prima, per far costruire l’ospedale, poi per difenderlo e mantenerlo" con onestà ed impegno "per l'affermazione dei diritti delle popolazioni".

RIPENSAMENTO "Sleale e poco lucida la Dieni, quando pur conoscendo bene il promotore della manifestazione, ovvero il Comune di Polistena, dapprima decide di aderire, poi ci ripensa in ritardo, guarda caso a manifestazione avvenuta". Avanti Polistena allega alla nota anche le prove delle email scambiate tra il Sindaco e l'on. Dieni sulla questione.
"La vera natura dell’iniziale adesione dell’esponente grillina, non si ispirava a tutelare il diritto alla salute dei cittadini, ma solo a ricercare il proprio momento di gloria personale" accusano i consiglieri di maggioranza. 




GRILLINI SCOLATI DAL TERRITORIO Se la Dieni avesse avuto la forza di battersi come fanno da anni il Sindaco Michele Tripodi e l’attuale Amministrazione Comunale sui problemi della sanità in Calabria, avrebbe potuto certamente organizzare una propria autonoma manifestazione. Chi glielo avrebbe impedito? Nessuno. In realtà non solo non è avvenuto e non avverrà, ma la mancanza di una propria iniziativa politica testimonia il totale scollamento dei grillini con i problemi del territorio e con i cittadini, prova ne sia la scarsità di eletti del M5stelle nei comuni calabresi. "Coerenza da vendere" e "Nessun barattato degli ideali in cambio di carriere politiche" sono le caratteristiche secondo Avanti Polistena appartengono a Michele Tripodi. "Invece sembrano essere il chiodo fisso della Dieni e di molti elementi grillini, che contestandole continuamente agli altri, alla fine le assumono quali linguaggio corrente ed obiettivo da coltivare nei loro piccoli recinti personali". 

RISULTATI CONCRETI La costruzione della pista per l'elisoccorso, la ristrutturazione dei locali del pronto soccorso e della sala morgue sono alcuni esempi che Avanti Polistena rivendica come risultati concreti in difesa della sanità pubblica e dell'ospedale cittadino. "Impegno questo - conclude la nota con la stoccata finale - fino a poco tempo fa, riconosciuto anche da qualche locale esponente grillino, candidatosi nella lista di appoggio al Sindaco Tripodi. Eh già è proprio vero non basta essere grillini, per essere politicamente vergini".
Avanti Polistena all'on. Dieni: "Eletta per caso e non per merito" Avanti Polistena all'on. Dieni: "Eletta per caso e non per merito" Reviewed by Polistena News on 2.11.17 Rating: 5