Usura ad un vigile ausiliario di Polistena. Condannati fratelli Bruzzese


I Carabinieri erano intervenuti nella sua abitazione a seguito di una segnalazione di un'aggressione in corso. Racconterà proprio in quella occasione, ai militari dell'Arma, il motivo dell'aggressione dovuta ad "finanziamento usuraio" di 220 euro diventato nel tempo di 3mila euro e non ancora saldato.

Vittima di questa vicenda è R.R.T., un ausiliario del traffico in servizio presso il Comune di Polistena. Sono stati oggi condannati dal GUP di Palmi i fratelli Gianluca (4 anni) e Natale Bruzzese (2 anni e 8 mesi), per concorso in usura.

Motivando il mancato rimborso della somma iniziale con il ritardo nel pagamento dello stipendio, la vittima si era vista via via aumentare a dismisura l'importo dovuto, gravato da interessi sempre più insostenibili, fino a giungere a 3mila euro

Sarebbe stato costretto ad andare presso una filiale bancaria al fine di ottenere l'estratto del conto corrente. Appurata la disponibilità di circa 2mila euro, Gianluca Bruzzese si sarebbe impossessato del bancomat della vittima al fine di prelevare tutta la somma disponibile. Il bancomat tuttavia non tornerà subito nella disponibilità del vigile ausiliario che si accorgerà in seguito di altri ammanchi nel suo conto corrente. 

La piaga dell'usura è purtroppo ancora molto diffusa. Ricordiamo che è sempre necessario  e doveroso denunciare ogni forma di usura. Presso ogni Prefettura è poi presente un referente, pronto a fornire informazioni e a dare un valido sostegno nella preparazione della domanda per accedere al Fondo di solidarietà previsto per le vittime di questo reato.
Usura ad un vigile ausiliario di Polistena. Condannati fratelli Bruzzese Usura ad un vigile ausiliario di Polistena. Condannati fratelli Bruzzese Reviewed by Polistena News on 29.11.17 Rating: 5