Furto alla Coop Alba: indagano i carabinieri. Solidarietà del sindaco Tripodi e di Don Pino Demasi


Un furgone, un trattore e altra attrezzatura agricola tra cui una ventina di decespugliatori: è questo il bilancio del furto compiuto due giorni fa ai danni della cooperativa sociale Alba di Polistena, per un danno stimato di 100mila euro.

INDAGINI DEI CC A scoprire il furto sono stati alcuni soci e lavoratori della cooperativa che, una volta recatisi nel capannone utilizzato come deposito, hanno scoperto i segni di effrazione e la mancanza dei mezzi e delle attrezzature. Sull'episodio, che è stato regolarmente denunciato, hanno avviato indagini i carabinieri.

SINDACO Sulla questione è intervenuto il sindaco di Polistena che parla di "un grave atto intimidatorio con il chiaro obiettivo di tagliare le gambe ai giovani della Cooperativa che da molti anni sono impegnati nella gestione di servizi pubblici e privati e da qualche tempo si occupano della gestione di beni confiscati alla ndrangheta sul territorio della Piana e della Provincia". Michele Tripodi definisce questo furto come un "gesto infame che merita di essere inquadrato nella sua reale dimensione criminale ed al contempo, richiede condanna da parte dei cittadini onesti e pronta giustizia da parte di Magistratura, Forze dell’Ordine, di tutte le Istituzioni preposte a cui ci affidiamo per fare piena luce su quanto accaduto". Solidarietà esprime infine ai responsabili e ai soci-lavoratori.

DON DEMASI Anche il parroco del Duomo di Polistena e referente di Libera per la Piana di Gioia Tauro, Don Pino Demasi, ha espresso la sua solidarietà alla Cooperativa Alba.
"Ancora un attentato contro una realtà cooperativa che attraverso il riutilizzo dei terreni sequestrati e confiscati alla ndrangheta cerca di offrire opportunità di lavoro attraverso percorsi di legalità e di riscatto sociale. Un impegno che dà fastidio a quei clan che sono abituati da decenni a condizionare la vita di territori come quello di Rosarno e che non sopportano la crescita e lo sviluppo di realtà economiche libere ed indipendenti" scrive su Facebook Don Pino. Un appello anche "alla Regione ed alle istituzioni tutte di trovare tutte le modalità previste per non fare mancare la loro presenza concreta di sostegno e vicinanza".

07/02/2018
Furto alla Coop Alba: indagano i carabinieri. Solidarietà del sindaco Tripodi e di Don Pino Demasi Furto alla Coop Alba: indagano i carabinieri. Solidarietà del sindaco Tripodi e di Don Pino Demasi Reviewed by Polistena News on 7.2.18 Rating: 5