Bando differenziata, Comune ricorre al TAR contro Regione Calabria


Nella seduta dello scorso 25 maggio, la Giunta comunale di Polistena ha deciso di proporre ricorso al TAR contro il decreto del Dipartimento Ambiente e Territorio della Regione Calabria che ha visto Polistena esclusa dai finanziamenti per il miglioramento della raccolta differenziata.


Dopo la pubblicazione della graduatoria provvisoria, il Comune aveva proposto nei termini previsti delle osservazioni ed aveva integrato anche la documentazione presentata in precedenza. La Commissione di valutazione non si era però discostata dai suoi passi ed aveva confermato l'esclusione di Polistena, pubblicando le graduatorie definitive a fine marzo.

Secondo quanto riferito dal sindaco Michele Tripodi, la causa dell'esclusione sarebbe stata la scelta di non aderire all'ATO rifiuti, condizione però necessaria per l'ammissione al finanziamento. Tripodi lamentava però che la Regione sarebbe potuta comunque intervenire esercitando i poteri sostitutivi, nominando un commissario ad acta per deliberare l'adesione. Cosa che è avvenuta, ma solamente in aprile, a graduatorie definitive già pubblicate.

Per questo ora la Giunta comunale ha dato mandato all'avvocato Leonardo Iamundo di difendere gli interessi del Comune di Polistena davanti al TAR di Catanzaro, riferendosi in particolare a "possibili incongruenze nella fase istruttoria del procedimento, acriticamente recepite nel provvedimento finale".

07/06/2018
Bando differenziata, Comune ricorre al TAR contro Regione Calabria Bando differenziata, Comune ricorre al TAR contro Regione Calabria Reviewed by Polistena News on 7.6.18 Rating: 5