Debito tariffa rifiuti, Regione nomina commissario ad acta per recuperare 400mila euro


Con un decreto firmato il 31 luglio, il Presidente della Giunta regionale, Mario Oliverio, ha nominato la dottoressa Laura Caccavari commissario ad acta per il recupero della  somma dovuta dal Comune di Polistena alla Regione come tariffa per il conferimento dei rifiuti relativa al 2015. Da quanto si legge nel decreto, il debito ammonta a € 408.631,86 oltre agli interessi legali.

LEGGI| Tripodi contro Oliverio: "Polistena adempiente, decreto è atto di banditismo"

Analogo provvedimento è stato adottato per i comuni di Bagaladi, Bianco, Ardore, San Giorgio Morgeto, Stignano, Ferruzzano, Fiumara, Giffone, Melicucco, Palizzi, Seminara, (provincia di Reggio Calabria), Cropani (provincia di Catanzaro), Bocchigliero, Canna, Nocara (provincia di Cosenza), Briatico e San Gregorio d’Ippona (provincia di Vibo Valentia). 

Nel luglio 2016 il Comune di Polistena era stato diffidato dalla Regione al pagamento della somma di € 454.035,40. È successivamente intervenuta una delibera della Giunta regionale che consentiva ai comuni di rateizzare il debito in 5 anni riducendo inoltre al 10% la percentuale del versamento dell’acconto su quanto dovuto.

Per i comuni morosi la Regione aveva deciso di attuare una compensazione tra crediti e debiti ed in subordine la redazione di piani di rientro dal debito che sarebbero stati successivamente approvati dai comuni stessi. Nel settembre 2017 la Regione inviava quindi al Comune di Polistena lo schema del piano di rientro ma l'ente locale polistenese "non forniva alcun riscontro".

Il Consiglio comunale di Polistena approvava il piano di rientro nella seduta del 28 novembre 2017 e l'11 dicembre veniva liquidato l'acconto e le rate relative alle mensilità di ottobre, novembre e dicembre.

A giugno di quest'anno la Regione invitava il Comune di Polistena "per l'ultima volta, a sottoscrivere la convenzione ed a saldare l’acconto del 10% e tutte le rate previste dalla rateizzazione" senza però ricevere un riscontro.

Nell'atto firmato dal Presidente Oliverio si legge come "soltanto la puntuale riscossione della tariffa consente di poter far fronte alle spese necessarie per il pagamento dei concessionari/gestori dei diversi servizi afferenti la gestione del sistema dei rifiuti, in assenza del quale potrebbero perpetrarsi disservizi e criticità in termini di conferimento/smaltimento dei rifiuti, sino al mancato conferimento dei rifiuti in impianto, con il probabile accumulo lungo le vie cittadine ed il conseguente nocumento alla salute pubblica e l’ambiente, diritti costituzionalmente garantiti".

Per questi motivi ora sarà la dottoressa Caccavari a dover recuperare la somma dovuta dal Comune di Polistena.

D.P.G.R. 77 del 31 luglio 208 (pdf)

02/08/2018
Debito tariffa rifiuti, Regione nomina commissario ad acta per recuperare 400mila euro Debito tariffa rifiuti, Regione nomina commissario ad acta per recuperare 400mila euro Reviewed by Polistena News on 2.8.18 Rating: 5