Rifiuti nel Vacale, M5S diffida Tripodi: "Ne ordini la rimozione"


Continua la battaglia del Meetup di Polistena del Movimento 5 Stelle contro gli abbandoni incontrollati e illegali di rifiuti lungo gli argini del torrente Vacale, in particolare nelle contrade Don Domenico e Petrulli. Dopo l'ultima missiva dell'11 luglio scorso, inviata anche a Prefettura e Procura di Palmi, i pentastellati evidenziano come "a distanza di oltre un mese nulla è cambiato e continuano a verificarsi quotidianamente fenomeni di abbandono incontrollato di rifiuti di tipologia eterogenea (sia urbani che speciali, sia pericolosi che non), in quelle determinate aree".

Il Meetup di Polistena ipotizza la configurazione dei reati di abbandono di rifiuti, attività di smaltimento dei rifiuti non autorizzata e di discarica abusiva. "Smaltimento non autorizzato che sarebbe configurabile anche nei confronti di chi, con similare frequenza, in quegli stessi luoghi, dà alle fiamme tali rifiuti, con conseguenze non trascurabili sulla vita e sulla salute dei cittadini" continua la nota che si conclude con una diffida affinché il Sindaco ordini la rimozione nelle aree private e disponga la rimozione immediata nelle aree pubbliche.

Un avvertimento a Tripodi di rispondere entro 30 giorni, ricordando quanto prevede l'articolo 328 del codice penale, che punisce l'omissione di atti d'ufficio.

14/08/2018
Rifiuti nel Vacale, M5S diffida Tripodi: "Ne ordini la rimozione" Rifiuti nel Vacale, M5S diffida Tripodi: "Ne ordini la rimozione" Reviewed by Polistena News on 14.8.18 Rating: 5