L'ARPACal promuove l'aria di Polistena: "No criticità riscontrate"


"Nel complesso, non si riscontrano casi di criticità per tutto il triennio": a dirlo è l'ARPACal, riferendosi al monitoraggio della qualità dell'aria effettuato a Polistena tra il 2015 e il 2017, il cui rapporto è stato pubblicato nella giornata di ieri. Tutte le sostanze inquinanti rilevate e analizzate dai laboratori ARPACAL non mostrano infatti superamenti oltre le soglie annue previste dalla normativa.



Il Benzene (C6H6) ed il Benzoapirene (BaP) hanno registrato un lieve aumento del valore medio annuo nel corso del triennio sebbene al di sotto del valore limite annuo. "Tale tendenza - afferma il Servizio Aria del Dipartimento di Reggio Calabria - è indice di un inquinamento locale da attenzionare e che probabilmente è attribuibile, come già evidenziato in diversi casi in letteratura, alla combustione di biomassa solida utilizzata negli impianti termici civili per come è evidente anche dall’andamento della concentrazione dei due inquinanti che risulta maggiore nei periodi freddi e nelle ore serali-notturne”. 


Dal punto di vista meteorologico, la centralina ha registrato 1.036 mm di pioggia nel 2015, 777 mm nel 2016 e 689 mm nel 2017. Per le temperature si nota come l'inverno più freddo sia stato quello del 2017 con una media di 9,3 °C, anno a cui va anche il primato dell'estate più calda con 24,5 °C di media.

L'ARPACal promuove l'aria di Polistena: "No criticità riscontrate" L'ARPACal promuove l'aria di Polistena: "No criticità riscontrate" Reviewed by Polistena News on 5.12.18 Rating: 5