PCI: "Girolamo Tripodi patrimonio collettivo di Polistena"


Non si placa lo scontro tra i familiari di Mommo Tripodi e l'Amministrazione comunale di Polistena guidata dal nipote dell'ex sindaco e parlamentare Michele Tripodi. Pomo della discordia è principalmente l'intitolazione di via Trieste e della Casa della Cultura di Palazzo Sigillò, fortemente avversata dalla moglie e dai figli di Girolamo Tripodi.

Dopo le dure parole dei familiari in una nota stampa, a controreplicare e sostenere l'operato della giunta Tripodi è la sezione polistenese del PCI: "Chi è legittimato a decidere sulle intitolazioni a Girolamo Tripodi è l’attuale Amministrazione Comunale, la quale insieme a tutti i compagni ha onorato e voluto bene, sempre, al compagno Mommo. Non vi sono altri titolati, né per legge, nè per concessione, a dare indirizzi o imporre volontà in tal senso, tantomeno persone che non hanno mai vissuto a Polistena e non conoscono minimamente la storia ed i suoi personaggi, o altre organizzazioni private costruite solo per fare politica e non certamente per scopi concelebrativi" affermano i comunisti polistenesi.

Stante la bocciatura della Prefettura su Via Trieste, resta ancora in piedi la parte della delibera contestata relativa a Palazzo Sigillò. Su questo punto i familiari hanno fatto notare come sarebbe incoerente intitolare ad un parlamentare e sindaco comunista il palazzo che un tempo era residenza della podestà fascista di Polistena. Per il PCI però "la Casa della Cultura nel palazzo del Sigillò, ideata e voluta da Girolamo Tripodi, oltre a divenire in futuro il simbolo principale di Polistena, rappresenta infatti il riscatto delle masse popolari sul potere autoritario dei fascisti e non il contrario".

Secondo la sezione PCI, quello che questa polemica pare rivelare è "che da tempo il PCI non é più la casa comune a tutti coloro che insieme a Girolamo Tripodi, tesserato sempre della nostra sezione, ne hanno fatto parte. C’é chi é andato via e chi invece come il Sindaco. altri amministratori e compagni di Polistena sono coerentemente rimasti dentro il partito". Sarebbe questa l'origine degli attacchi, "rinfocolati a più riprese solo per cercare di destabilizzare l’Amministrazione Comunale, “colpevole” di essere rimasta fedele, Sindaco in testa, alle proprie idee. Per ben otto anni é stata il modello da imitare, anche per coloro che con clamoroso opportunismo oggi la aggrediscono, in antitesi alle fallimentari amministrazioni del Pd sparse in Calabria ed in Italia, compresa quella di Reggio". 

L'Amministrazione sarebbe - per il PCI - "ingiustamente criminalizzata con una bassezza di contenuti disarmante da chi preferisce addirittura allearsi con i nemici di Girolamo Tripodi per dimostrare l’indimostrabile, ovvero che non vi sia nessun legame tra la storia di Mommo Tripodi ed il presente costruito grazie all’impegno, alle lotte, ai sacrifici di tanti giovani compagni capaci di riscattare la sua figura al cospetto dei suoi più accaniti avversari".

"A chi é lontano anni luce per costume e comportamenti dal rigore e profilo politico e morale tipici dei comunisti, rispondiamo che l’Amministrazione Comunale attuale guidata dal Sindaco Michele Tripodi, rappresenta dal primo giorno del suo insediamento del 2010 la continuità politica delle meravigliose pagine di storia amministrativa scritte dal Sindaco Girolamo Tripodi" affermano.

Andare contro l'attuale Amministrazione Tripodi "significa sconfessare quella storia compresa la figura del compagno Mommo, primo e leale sostenitore della maggioranza in carica e sempre bandiera di unità politica tra il passato e il presente".

"Respingiamo pertanto ogni campagna strumentale agitata da chiunque, tesa a sventolare icone di persone che non ci sono più, pur di inseguire bassi scopi politici e personali. Riteniamo infatti che la storia di Girolamo Tripodi e dei compagni che hanno contributo a costruirla non potrà essere demolita o revisionata a convenienza, poiché essa costituisce patrimonio collettivo di Polistena" concludono.

09/01/2019
PCI: "Girolamo Tripodi patrimonio collettivo di Polistena" PCI: "Girolamo Tripodi patrimonio collettivo di Polistena" Reviewed by Polistena News on 9.1.19 Rating: 5