Eternit abbandonato, Tripodi ringrazia Polizia locale e attacca Auddino: "Ringrazia alcuni e dimentica altri"


“Se l’eternit è stato rimosso è perché ha provveduto il Comune”. Inizia con queste parole una nota del sindaco Michele Tripodi che interviene sulla vicenda di alcune lastre di eternit abbandonate in contrada Petrulli, nei pressi del torrente Vacale.


La vicenda era stata oggetto di una missiva del meetup M5S di Polistena indirizzata a vari soggetti istituzionali e forze dell'ordine. Nei giorni scorsi proprio gli agenti del Commissariato di Polistena erano intervenuti, recitando l'area interessata.


Stamattina invece l'intervento di una ditta specializzata a cui il Comune di Polistena ha dato incarico di rimuovere e mettere in sicurezza l'eternit.

"Debbo ringraziare pubblicamente il Comando dei Vigili Urbani - scrive Tripodi - per aver risolto in modo più che tempestivo la problematica relativa all’abbandono delle lastre di cemento-amianto eternit a C/da Petrulli. Ciò è stato fatto in passato e lo faremo in futuro in altre zone del territorio comunale vista la grande sensibilità sui temi dell’ambiente e dell’ecologia che è insita nel modo di operare e di essere della nostra Amministrazione".


Un ringraziamento, che lo stesso Tripodi definisce "inusuale", trattandosi di una normale attività degli uffici del Comune, "per un motivo preciso". 

"Quando infatti un esponente delle massime istituzioni ringrazia alcuni e “dimentica” altri, nella circostanza chi davvero si prodiga ogni giorno per assicurare un monitoraggio costante del territorio e provvedere alla cura ambientale, non compie un servizio imparziale e onesto nei confronti della comunità nella quale vive e opera". Il riferimento del sindaco Tripodi è chiaramente al comunicato stampa del senatore Giuseppe Auddino, il quale ha prima ringraziato i carabinieri forestali ma ha successivamente corretto il tiro, lodando l'intervento del Commissariato di Polistena diretto dal dott. Gagliano.

Il sindaco precisa però che la Polizia locale ha accertato "quasi istantaneamente" l'illecito commesso da "ignoti incivili" proprio il 24 maggio scorso. "Subito dopo il Comandante della Polizia Municipale - continua Tripodi - nella sua veste di responsabile del servizio ecologia attiva la procedura per lo smaltimento, secondo cui occorre oltre che l’individuazione della ditta con relativo impegno di spesa, anche il coinvolgimento dell’Azienda sanitaria competente. Tali attività che richiedono i tempi tecnici sono state coordinate e concordate con l’Amministrazione Comunale". 

La missiva del M5S arriverà il 29 maggio successivo, indirizzata a soggetti istituzionali che secondo Tripodi "non avrebbero alcuna competenza a bonificare l’area, se non quella di vigilare a presidio del territorio, tutelare il cittadino dinanzi a simili abusi nonchè procedere contro gli esecutori materiali della condotta illegale. L’Amministrazione Comunale ha sempre lavorato in sinergia ed in collaborazione con tutte le istituzioni dello Stato, come pure avvenuto nell’attuale vicenda".

Tripodi, ricordando che a breve partiranno i lavori di bonifica dell'alveo del torrente Vacale, lancia una provocazione: "A questo punto cosa ci dovremmo aspettare, visti i trascorsi del meet-up polistenese? Non solo i ringraziamenti ma un encomio pubblico, che tuttavia non pareggerà mai, la valenza delle tante opere di tutela ambientale che i cittadini di Polistena ci riconoscono. E sono i fatti quelli che contano!".

8 giugno 2019
Eternit abbandonato, Tripodi ringrazia Polizia locale e attacca Auddino: "Ringrazia alcuni e dimentica altri" Eternit abbandonato, Tripodi ringrazia Polizia locale e attacca Auddino: "Ringrazia alcuni e dimentica altri" Reviewed by Polistena News on 8.6.19 Rating: 5