Emergenza COVID-19, il piano dell'ASP: a Polistena terapia intensiva per altre urgenze non Covid


Il reparto di terapia intensiva del Santa Maria degli Ungheresi di Polistena sarà destinato a tutte le altre emergenze di rianimazione non direttamente collegate al coronavirusÈ quanto si legge nel piano d'emergenza predisposto dall'Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria e anticipato oggi da Gazzetta del Sud.

La terapia intensiva di Polistena, che oggi conta 12 posti letto, ha avuto un aumento di altri 3 posti, attestandosi agli attuali 15 posti.

Saranno invece l'ospedale spoke di Locri e quelli generali di Gioia Tauro e Melito a supportare l'attività del Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria. Nei tre nosocomi del territorio metropolitano, verranno infatti installate le osservazioni breve intensiva (OBI), le terapie sub-intensive e la terapia intensiva a Locri (15 posti letto).

DOMENICA 22 MARZO 2020