Emergenza COVID-19, stop a tutti i negozi, ristoranti solo a domicilio. Aperti alimentari e farmacie


Lo hanno annunciato poca fa il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. In tutta Italia chiuse tutte le attività commerciali di vendita al dettaglio tranne i negozi di generi alimentari, di beni di prima necessità, farmacie e parafarmacie.

Chiusi quindi negozi, bar, pub e ristoranti. A questi ultimi verrà consentito il servizio a domicilio. Chiudono anche parrucchieri e centri estetici. Si alla somministrazione di bevande e alimenti nelle aree di servizio e di rifornimento carburante sulla rete autostradale e stradale.

Aperte le edicole ed i tabaccai. Potranno continuare anche idraulici, meccanici, pompe di benzina e artigiani in generale. Aperti anche ferramenta, negozi di articoli igenico-sanitari,  negozi di detersivi e sappi, articoli di profumeria e igiene personale, materiale per ottica e fotografia. Si alle lavanderie e ai servizi di pompe funebri.

Incentivate le modalità del lavoro agile, le ferie, congedi retribuiti per i dipendenti. Chiusi i reparti aziendali non indispensabili per la produzione. Industrie e fabbriche potranno continuare a svolgere le proprie attività produttive a condizione che adottino protocolli a tutela dei lavoratori.

Restano garantiti i trasporti ed i servizi bancari, assicurativi, finanziari e quelli pubblici essenziali. Garantite attività agricole e del settore zootecnico.

Le disposizioni del DPCM resteranno in vigore, al momento, fino al 25 marzo 2020.

MERCOLEDI' 11 MARZO 2020
Emergenza COVID-19, stop a tutti i negozi, ristoranti solo a domicilio. Aperti alimentari e farmacie Emergenza COVID-19, stop a tutti i negozi, ristoranti solo a domicilio. Aperti alimentari e farmacie Reviewed by Polistena News on 11.3.20 Rating: 5