Primo sabato sera di "movida" post lockdown a Polistena, tornano gli assembramenti


Non serve arrivare fino ai Navigli di Milano, al lungomare di Napoli o alle piazzette di Trastevere della capitale per rendersi conto di come la prevista graduale e responsabile ripresa della "nuova normalità" è tutto tranne che graduale e soprattutto responsabile.

Ieri sera anche Polistena ha testato il suo primo sabato sera post lockdown, con centinaia di ragazzi che - come accadeva prima che questa pandemia investisse l'intero pianeta - hanno "invaso" piazze e strade del centro storico, come se fosse una tranquilla serata primaverile di qualche anno fa.  Ecco, sia chiaro: non possiamo tornare lo stesso "format" di serate che siamo stati abituati a vivere negli anni scorsi, non possiamo permettercelo. Purtroppo però sembra che la maggioranza delle persone che ieri si sono ritrovate in Piazza della Repubblica e vicoli non l'abbia capito. Numerosi e nutriti sono stati gli assembramenti, con una sparuta minoranza di persone che diligentemente utilizzava la mascherina.

Non sono bastati i numerosi posti di controllo effettuati da Polizia di Stato e Carabinieri sulle principali strade di accesso della città, perché nel frattempo in Piazza della Repubblica andava in scena una tipica serata di weekend primaverile del 2019, in spregio alle regole di distanziamento sociale. Ed ecco che allora sono dovute intervenire le volanti di Polizia e Carabinieri che con altoparlanti e lampeggianti accesi hanno esortato i presenti ad evitare gli assembramenti. Arriveranno nuovi provvedimenti? 



DOMENICA 24 MAGGIO 2020 - Aggiornamento ore 13:28