Estate polistenese 2020 : ecco il programma degli eventi


"Un'estate polistenese in versione Covid". Sarà cosi l'estate culturale polistenese del 2020, in ossequio alla normativa anticontagio.

"Dobbiamo infatti riabituare gradualmente i cittadini ai rapporti sociali" scrive il sindaco presentando il programma degli eventi. "Una partecipazione ovviamente controllata, che ci ha obbligato a restringere l’ampio cartellone organizzato tutti gli anni ed a ritardare la sua definizione, proprio perché rimane prioritario rispetto a tutto tutelare la salute della popolazione. Abbiamo dovuto rinunciare in accordo con le associazioni che ringrazio per la grande testimonianza di maturità e comprensione, agli eventi più rappresentativi degli anni precedenti, quelli che solitamente richiamano un più vasto pubblico. Gli assembramenti sono ancora vietati e per tale ragione si è pensato di valorizzare quali luoghi di svolgimento delle serate, le isole pedonali, i posti più aperti e decentrati come l’anfiteatro comunale dove con grande lungimiranza si è scelto di pitturare con i colori dell’arcobaleno della pace e della solidarietà le sedute dell’emiciclo assicurando così il distanziamento interpersonale degli spettatori e gli ingressi contingentati. Alla fine è venuto fuori un capolavoro che ha riqualificato l’anfiteatro artisticamente".

"Sono stati mantenuti nel programma gli spettacoli compatibili con la fase emergenziale come il Teatro popolare arricchito da itinerari teatrali e musica nei quartieri popolari, il “Peperoncino Jazz Festival” che farà tappa a Polistena il 6 agosto, la musica popolare acustica dei Quartaumentata, il cinema di autore con la proiezione del film del regista polistenese Mimmo Calopresti, la presentazione di volumi di valenza culturale. Si è scelto di puntare su artisti polistenesi come Valentina Gullace che presenterà il suo primo disco e la coppia lirica formata dal tenore Francesco Anile e dalla cantante soprano Caterina Francese, i quali si esibiranno in un galà lirico data l’impossibilità oggettiva di organizzare la tradizionale opera lirica con orchestrali e interpreti. La Stagione dell’Antimafia aprirà il programma che terminerà con due importanti eventi: la Festa dell’Emigrante momento di ricongiungimento dei figli di Polistena con la propria terra d’origine e la Festa dei Bambini, momento innovativo dedicato ai più piccini costretti a rimanere chiusi a casa e lontano dalle scuole durante la scorsa primavera. A loro in particolare ed a tutti auguriamo buon divertimento!" conclude Michele Tripodi.


GIOVEDI' 23 LUGLIO 2020