Rendiconto 2019, arriva la rettifica dello schema da parte della Giunta: disavanzo scende a €4,5 milioni


Lo scherma del rendiconto 2019 cambia. Nella giornata di ieri la Giunta comunale ha approvato una rettifica al documento contabile già varato il 26 giugno, il quale aveva previsto un disavanzo di €5.088.327,07. Con l'ultima modifica, il disavanzo scende a €4.423.077,11, grazie ad una riduzione del totale dei fondi da accantonare.

In questo periodo, gli uffici comunali sono alle prese con le controdeduzioni alla recente delibera della Corte dei Conti che ha sollevato dei rilievi in relazione a precedenti rendiconti già approvati. Ecco quindi che, nelle more della predisposizione della risposta alla Corte dei Conti, il Responsabile del contenzioso ha determinato in maniera analitica lo stato del contenzioso da accantonare in sede di rendiconto 2019 e del bilancio 2020-2022.

Di conseguenza, si registra un aumento del fondo contenzioso e rischi che passa da €260.000,00 a €593.555,08. Contemporaneamente, scendono quelli che sono definiti "altri accantonamenti", portando il totale della parte accantonata a €11.972.939,57 (contro i €12.638.189,53 previsti nel primo schema).

Cambia anche il conto economico, che chiude con - €4.102.042,74, rispetto al primo schema di - €4.767.292,7: a ridursi alcuni oneri straordinari.

Per legge, il Consiglio comunale avrebbe dovuto approvare il rendiconto entro il 30 giugno scorso. La massima assise cittadina non potrà comunque esprimersi prima di 20 giorni dall'approvazione dello schema.

GIOVEDI' 7 LUGLIO 2020