Avanti Polistena contro "l'accozzaglia" Fratelli d'Italia e Partito Democratico


"Vedere dopo dieci anni di assenza e di silenzi certe forze politiche che a ridosso dalle elezioni fanno a gara chi la spara più grossa, è davvero triste e ridicolo per la storia della nostra città, quella sì politicamente enorme. Negli ultimi dieci anni il popolo ha saputo decidere la parte giusta a cui affidare il governo della cosa pubblica mentre l’inconsistenza di altri si misura dal fatto che solo ora, alla vigilia delle elezioni, vengono a galla forze politiche come Fratelli d’Italia che per provare a formare una lista a Polistena vanno a braccetto con il suo complice principale: il Partito Democratico. Ciò che non ha senso politico sono proprio le “felici” e innaturali accozzaglie elettorali, che rappresentano la morte della politica perché dietro essa si nascondono tutti gli interessi possibili tranne che quello di tutelare il bene del popolo di Polistena". Commenta cosi il gruppo consiliare Avanti Polistena l'ipotesi di una formazione di una lista civica unitaria che dovrebbe scontarsi contro l'erede del primo cittadino uscente Michele Tripodi.

"Il gruppo consiliare Avanti Polistena respinge anche nel merito le critiche infantili sul parco della Liberazione. Stona assai che una forza politica di estrema destra che ancora scappa e delegittima il giorno del 25 aprile si preoccupi del buon nome di un parco sempre stato messo a disposizione del pubblico anche durante la gestione privata. Se essi avessero saputo che questo inverno vi sono stati dei fermi di polizia per furto in pieno giorno non si domanderebbero in modo strumentale del perché si è stabilito di tenere prudenzialmente chiuso il parco (eccetto il mercoledì del mercato per favorire l’accesso pedonale alla piazza). Vi sono lì dentro beni di valore che vanno tutelati contro ogni vandalismo che spesso è un fenomeno dilagante in parchi e giardini comunali. Informiamo che l’Amministrazione Comunale con delibera n. 60 approvata già il 01/06/2020 (e quindi già diversi mesi fa) ha dato indirizzi per la predisposizione di un bando per l’affidamento in gestione che sarà pubblicato a breve. Se essi avessero seguito con costanza e puntualità le vicende amministrative di Polistena non avrebbero scoperto solo ora che l’esecuzione dei lavori di asfalto in corso oggi, sono stati consegnati ad aprile e progettati nel 2017, così come se mai si fossero fatti una passeggiata nel mercato comunale prima e dopo la ristrutturazione, avrebbero scoperto che la struttura è frequentata dai giovani ogni sera e aperta il mercoledì mattina per ospitare venditori. Se essi avessero compreso il significato pieno del termine POPOLO si sarebbero schierati, sempre e a tempo dovuto, a fianco delle battaglie popolari dell’Amministrazione nonché a supporto di quella per restituire ai cittadini l’opera “La Fortuna” collocandola in una piazza pubblica".

"Ed invece l’eccesso di infantilismo riduce, a pochi giorni dalla definizione delle liste, i nostri aspiranti concorrenti a non sapere dove appigliarsi per ottenere un minimo di visibilità elettorale dopo anni di oblio dalla storia politica della nostra comunità. Fate pure, noi vi risponderemo colpo su colpo per difendere l’onestà delle scelte compiute e portate avanti in dieci anni per lo sviluppo e la crescita di Polistena".

LUNEDI' 17 AGOSTO 2020