Comunali 2020, le motivazioni del M5S: "Non abbiamo trovato per tempo gli uomini giusti"


Il Movimento 5 Stelle di Polistena, "dopo una lunga e ponderata valutazione politica", non ha "trovato per tempo gli uomini giusti, disponibili a condividere un credibile e lungimirante percorso politico" e non ha  "accettato di farsi coinvolgere da candidati che solo oggi si interessano alla politica cittadina". Sono questi i motivi con cui i pentastellati polistenesi spiegano la loro assenza nella competizione politica delle elezioni comunali. 

Il M5S è infatti "consapevole che mettere insieme una lista con chiunque, pur di presentarsi alle elezioni, non sarebbe stato un comportamento intellettualmente onesto né credibile agli occhi dei cittadini, (comportamento che avrebbe snaturato la propria azione politica che ha sempre anteposto i temi alle persone, nell'esclusivo interesse della collettività), rifiutando in maniera categorica la politica che mira solo alla conquista del potere fine a se stesso".

Un'analisi che guarda anche all'interno del Meetup: "In 8 anni di attività politica del Meetup di Polistena “Libertà e Partecipazione”, il numero dei cittadini disponibili a spendersi nell’impegno civico non è molto cresciuto; ci saremmo aspettati un sensibile incremento, visti i consensi ricevuti alle ultime elezioni politiche, ma non è successo! Senza partecipazione civica la politica sarà fatta sempre dai soliti personaggi e dalle stesse famiglie. In 8 anni abbiamo fatto assemblee, tenuto incontri pubblici con ministri e viceministri a Polistena, animato dibattiti e collocato gazebo nelle piazze; abbiamo aperto un punto d'incontro cittadino ed in più occasioni abbiamo invitato la cittadinanza a contribuire all’attività del gruppo ponendo le relative problematiche. Riteniamo che le elezioni siano il punto di arrivo di un lungo percorso politico che richiede compartecipazione dei cittadini e radicamento nel territorio… Rimarremo sempre presenti e continueremo a portare avanti le nostre tematiche e i temi peculiari del territorio, accogliendo da subito chi voglia unirsi a noi per il raggiungimento di tali obiettivi, al fine di gettare le basi per una credibile alternativa politica cittadina. Il M5S cittadino continuerà a lavorare con il fiato sul collo su chiunque avrà vinto, mostrandosi opposizione responsabile e credibile, essenziale in una compiuta democrazia. Non faremo sconti a nessuno, come i cittadini ci hanno sempre visto fare in questi anni e prepareremo, per tempo e con cura, la vera credibile alternativa alla vecchia politica…

Un riferimento anche alla situazione generale della politica polistenese: "Da qualche anno a Polistena si registra la totale assenza di fermento politico e la attuale campagna elettorale ne è l'emblema. Il nostro comune ha assistito negli ultimi anni, all'appiattimento del dibattito politico tra maggioranza e opposizione in consiglio comunale. In particolare, l’amministrazione comunale uscente ne esce offuscata e caratterizzata dall’autoreferenzialità del primo cittadino che ha trasformato ogni dibattito sui temi in un attacco personale, disorientando i polistenesi e portando alla deriva il confronto politico cittadino che, di fatto, ha perso vigore e stimoli di rinnovamento".

LUNEDI' 24 AGOSTO 2020