Parco della Liberazione al centro dello scontro tra FdI e PCI


"Che senso ha lasciare chiuso il Parco della Liberazione per molti mesi e poi aprirlo per la Festa Rossa concomitante con l’apertura della campagna elettorale?". E' questo l'interrogativo che il circolo polistenese di Fratelli d'Italia si è posto in relazione all'annuncio della manifestazione "Villaggio Rosso" organizzata dal PCI di Polistena ed in programma dal 21 al 23 agosto nel Parco della Liberazione".

Uno scontro che si è consumato anche tramite manifesti dal tono molto polemico: il partito di Giorgia Meloni ha infatti chiesto che il parco torni al popolo "La città è del popolo, non del partito che ha vinto le elezioni", cui ha fatto seguito la risposta del PCI: "Il Parco della Liberazione è già del popolo! I fascisti la parola "liberazione" non sono degni nemmeno di pronunciarla".

Si alza la tensione politica in città, quando mancano meno di dieci giorni alla presentazione della liste per le elezioni comunali del 20 e 21 settembre.

Pare essere in cantiere anche una lista di centrodestra, che era mancata alle scorse comunali del 2015, e che vede coinvolti anche esponenti del circolo di Fratelli d'Italia.

GIOVEDI' 13 AGOSTO 2020