Tripodi: "Polistena primo ambito in Calabria a sottoscrivere convenzioni con strutture sociali"


"Mercoledì 5 agosto saranno sottoscritte le prime convenzioni con titolari e gestori delle strutture residenziali e semiresidenziali ricadenti nell’ambito del Distretto Socio-Assistenziale con Polistena comune capofila". A comunicarlo Michele Tripodi, sindaco di Polistena. I comuni ricadenti nel distretto sono, oltre Polistena, Anoia, Candidoni, Cinquefrondi, Feroleto Della Chiesa, Galatro, Giffone, Laureana di Borrello, Maropati, Melicucco, San Giorgio Morgeto, San Pietro di Caridà, Serrata. 

"Tale adempimento - spiega il primo cittadino di Polistena - rientra nelle competenze dell’ufficio del Piano del Comune capofila a seguito del trasferimento delle funzioni amministrative che con metodi sibillini la Regione Calabria ha trasferito agli Ambiti che si occupano della gestione dei Piani di Zona per l’erogazione dei servizi sociali assistenziali, imponendo tuttavia il rispetto della nuova normativa mai adottata prima dalla stessa Regione. Nonostante le difficoltà dovute anche ad un passaggio di consegne lacunoso e avvenuto solo sulla carta, ed alle carenze di risorse umane e strumentali che in questa fase sono caratteristiche degli enti locali, non abbiamo esitato a portare a compimento un processo che certamente non può dirsi ancora effettivamente concluso. Tanti infatti sono gli adempimenti a carico dei Comuni e molte le falle che prima caratterizzavano il sistema di accreditamento e pagamento delle strutture a cominciare dalla quantificazione delle rette per ogni ospite delle strutture. Attraverso tale scelta abbiamo voluto dare una spinta a questo processo cercando di accelerare i tempi già lenti proprio perché nessun ambito ancora in Calabria ha sottoscritto convenzioni in tal senso".

"Lo sforzo degli Uffici del Piano e del Servizio Sociale del Comune di Polistena è stato grande. L’Ambito con capofila Polistena è il quarto in Calabria per numero di strutture esistenti. Sul nostro territorio distrettuale operano n. 11 strutture provvisoriamente accreditate che danno lavoro a centinaia di lavoratori e pertanto sarebbe stato impensabile prolungare i tempi di attesa. Siamo dunque, per quanto ci viene riferito dagli stessi gestori, il Primo Ambito calabrese a sottoscrivere le prime convenzioni. Auspichiamo che questo ennesimo segnale di sensibilità che proviene da Polistena possa essere recepito da tutti gli ambiti calabresi, dove auguriamo prevalgano il buon senso di dare continuità ad un importante spaccato di servizio sociale del nostro territorio nonchè la volontà di tutelare gestori, ospiti e lavoratori del settore senza stipendio considerando anche il periodo di difficoltà generato dalla crisi da coronavirus".

MARTEDI' 4 AGOSTO 2020