Lavori sistemazione strade, Uniti per Polistena presenta interrogazione: "Realizzati a ridosso delle elezioni e in difformità al progetto"


I lavori di sistemazione del manto stradale in alcune aree del centro urbano di Polistena. E' questo l'argomento su cui i consiglieri del gruppo di opposizione Uniti per Polistena hanno presentato un'interrogazione al sindaco Marco Policaro.

I lavori, spiega UpP, sono stati aggiudicati definitivamente il 3 febbraio 2020 ed il cronoprogramma dei lavori prevedeva il tempo utile per l’esecuzione dell’appalto fosse fissato in 60 giorni decorrenti dalla data del verbale di consegna dei lavori. "Lo stesso Capitolato Speciale d’Appalto - continuano i consiglieri di opposizione - prevedeva il rialzo dei chiusini in ghisa al fine di portarli a quota tappetino finale e che l’Impresa avrà cura di garantire la costanza nella massa, nel tempo, delle caratteristiche delle miscele, degli impasti e della sovrastruttura resa in opera".

Uniti per Polistena, tuttavia, segnala come tali lavori sarebbe stati "realizzati a ridosso delle elezioni comunali svoltesi lo scorso settembre e sono stati ultimati poche settimane orsono, non rispettando i tempi previsti per l’ultimazione". Inoltre, sempre secondo UpP, i lavori non sono stati realizzati come da Capitolato Speciale d’appalto, segnalando che "non sono stati rialzati i tombini per portarli a quota del tappetino (via Comm. Grio, rotatoria via Montegrappa, via S. Marina, via On L. Longo); il tappetino in alcune zone (via Macallè) si è sgretolato dopo alcuni giorni dalla posa; che in alcuni tratti di strada dopo la scarifica non ha fatto seguito la posa del tappetino (via Conte Milano)".

Queste le premesse per chiedere al sindaco Policaro di sapere "perché i lavori che potevano essere realizzati già dopo la sottoscrizione del contratto sono iniziati solo a ridosso dell’inizio della campagna elettorale per l’elezione del Sindaco e del Consiglio Comunale dello scorso 22 settembre; perché i lavori hanno avuto un andamento anomalo, protraendosi oltre il termine previsto di 60 giorni; se l’Amministrazione ha preso provvedimenti circa la realizzazione dei lavori evidentemente eseguiti in maniera difforme a quanto previsto dal Capitolato Speciale d’Appalto; se i tratti non asfaltati ma previsti dal progetto sono rimasti tali giusto per evidenziare fin dove risiedono i sodali di questa Amministrazione e dove no".

Per completezza di informazione, tuttavia, deve segnalarsi che, per i lavori in questione - consegnati all'impresa ufficialmente il 6 aprile 2020 - il Comune il 12 ottobre 2020 ha concesso una proroga per l'ultimazione di 45 giorni, per via della difficoltà di reperimento del materiale causa emergenza COVID e per alcuni imprevisti meteorologici (come richiesto dall'impresa il 25 maggio).

MARTEDI' 19 DICEMBRE 2020