Dimissioni sindaco Policaro: cosa succede ora? 20 giorni poi scioglimento consiglio. Commissario fino a nuove elezioni

Marco Policaro ha comunicato ieri sera in Consiglio comunale le sue dimissioni dalla carica di sindaco di Polistena. Chi guiderà ora la città?

LEGGI | Operazione "Faust", Marco Policaro si dimette da sindaco di Polistena: "Non sono mafioso ma persona perbene"

A riguardo, l'articolo 53 del Testo Unico degli Enti Locale prevede che "le dimissioni presentate dal sindaco o dal presidente della provincia diventano efficaci ed irrevocabili trascorso il termine di 20 giorni dalla loro presentazione al consiglio. In tal caso si procede allo scioglimento del rispettivo consiglio, con contestuale nomina di un commissario".

Policaro, quindi, resterà formalmente in carica come sindaco - seppur dimissionario - per altri 20 giorni. Soltanto da quel momento, infatti, le sue dimissioni saranno irrevocabili. Per il principio del simul stabunt simul cadent, con le dimissioni del sindaco Policaro a cadere sarà l'intero Consiglio comunale.

Lo scioglimento, come recita l'articolo 141 del T.U.E.L., avverrà con Decreto del Presidente della Repubblica, su proposta del Ministro dell'Interno. Il Prefetto, allo scadere dei 20 giorni, in attesa del decreto presidenziale, disporrà la sospensione del Consiglio in carica e nominerà un Commissario che sostituirà non solo la figura del sindaco ma anche gli organi collegiali quali la Giunta e il Consiglio stesso.

Quando si voterà? "Il rinnovo del consiglio nelle ipotesi di scioglimento - prevede la normativa - deve coincidere con il primo turno elettorale utile previsto dalla legge". In sostanza, Polistena andrà alle urne nella prima finestra temporale possibile, pandemia permettendo.

VENERDI' 29 GENNAIO 2020