Aree urbane degradate, Polistena ottiene 1,2 milioni: ecco come cambieranno Villa Italia e Piazza Valarioti

Il progetto preliminare era stato approvato dalla Giunta nel novembre 2015. Nel giugno 2017 il Governo pubblicava la graduatoria ma, solo nel gennaio 2020, veniva disposto lo stanziamento delle somme necessarie per il finanziamento di tutti i progetti presentati dai vari comuni italiani, nell'ambito del Piano nazionale per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate.

Dopo 5 anni dall'invio dei progetti, il Governo ha battuto (finalmente) un colpo, inviando nei giorni scorsi ai comuni presenti in graduatoria gli schemi delle convezioni che verrano stipulate con il Dipartimento per le Pari Opportunità. E tra questi, con un finanziamento di ben 1,8 milioni, c'è anche il comune di Polistena.

Lo comunica il vicesindaco Michele Tripodi su Facebook, pubblicando anche i rendering delle due aree della città che saranno oggetto di restyling, una nella parte alta e una nella parte bassa: Villa Italia e Piazza Valarioti.

L'importo complessivo ammonta a 1.180.884 euro. Villa Italia che sarà completamente ridisegnata, pavimentata e rialberata con spazi più vivibili. Piazza Valarioti, invece, sarà uniformata ed integrata al quartiere delle case popolari di via Marco Polo con nuove dotazioni ludico sportive e spazi ricreativi per l’aggregazione dei giovani. 

"Si tratta di un finanziamento notevole che cambierà completamente il volto di due quartieri che rappresentano, l’uno nella arte alta di Polistena, l’altro nella parte bassa, due zone densamente popolate. Questo ulteriore risultato raggiunto testimonia ancora una volta la lungimiranza del nostro lavoro svolto esclusivamente per la crescita della città e per il popolo onesto di Polistena. Occorre non interrompere questo cammino di idee e programmi che ha cambiato e continuerà a cambiare in meglio la storia della nostra comunità" scrive il vicesindaco con delega ai lavori pubblici Michele Tripodi.

MARTEDI' 2 FEBBRAIO 2021