Cimici dei letti, possono restare attaccate al corpo: è sconvolgente

Per colpa delle cimici dei letti potremmo avere dei segni addosso senza capire chi ce li abbia fatti. Le colpevoli sono loro e possono invaderci in tanti modi.

Cimici del letto che cosa fare per debellarle
Una rappresentazione delle cimici del letto tra le lenzuola (Foto da Canva) – Polistenanews.it

Le cimici dei letti sono degli insetti molto insidiosi, anche in virtù del fatto che potrebbero attecchire al nostro corpo, come confermato dagli esperti. Questi esseri di piccole dimensioni sono solite infestare i giacigli in cui dormiamo. Ed ovviamente gli stessi non si fanno certo problemi nel distinguere tra persone di ogni genere o di ogni età. Chiunque potrebbe andare incontro a questo per nulla gradevole imprevisto. E come tanti altri insetti, sono perfettamente in grado di raggiungere qualsiasi punto grazie alla loro capacità sia di volare che di attecchire sulle pareti e sulle superfici in verticale. Le cimici dei letti poi possono imperversare fino ad autunno inoltrato e può capitare ormai di vederle persino nelle ultime settimane dell’anno, dal momento che ormai l’inverno è caratterizzato da temperature molto più miti che in passato.

Cimici dei letti, perché possono rappresentare un pericolo

Cimici del letto che cosa fare per debellarle
Un controllo sulla presenza di eventuali cimici (Foto da Canva) – Polistenanews.it

La stessa cosa succede pure con le zanzare, che in alcune aree possono ronzare addirittura fino a dicembre. Le cimici dei letti possono essere di grandezza variabile tra i 4 ed i 7 millimetri ed anche loro emettono un ronzio, per quanto meno evidente rispetto ad altri insetti. Insetti che, in generale, sono caratterizzati da un elevato tasso di prolificità. Alcune stime ufficiali riferiscono che ce ne sarebbero ben dieci miliardi di miliardi, un numero a dir poco impensabile.

Gli esseri umani che popolano la Terra sono 7,88 miliardi e questo vuol dire che in pratica ci sarebbe un rapporto di 1,4 miliardi di insetti per ogni umano presente sul pianeta. Naturalmente anche le cimici dei letti si riproducono molto facilmente. E si nutrono di sangue umano. Questo vuol dire che potremmo ritrovarci con delle punture che generano prurito e fastidio. Una femmina può essere in grado di deporre anche cinque uova ogni giorno. Gli ambienti delle nostre case sono particolarmente favorevoli per loro ma non solo per quanto riguarda cuscini, coperte e lenzuola.

Le precauzioni da prendere per non consentire a questi insetti di proliferare

Anche borse, marsupi, borselli e vestiti possono rappresentare un posto ideale in cui rintanarsi, per loro. E persino le scarpe. Perciò potrebbe non essere infrequente ritrovarsi con questi esserini addosso. I rischi aumentano in quei posti dove c’è una più elevata presenza di persone, come i letti di alberghi e strutture simili. Può anche accadere di trasportare da fuori fino in casa nostra le cimici, anche senza che ce ne accorgiamo. Ma per evitare tutto questo dobbiamo sempre sottoporre a lavaggio ed a pulizia abiti, calzature, borse e valigie.

Possiamo sia lavare i tessuti che disinfettare gli altri accessori. Ed al tempo stesso possiamo anche condurre una costante pulizia delle camere da letto di casa nostra e pure degli altri ambienti domestici. La pulizia e l’igiene sono il modo migliore per fare prevenzione e per restare sempre al riparo da eventuali brutte sorprese. Ed in questo modo il rischio di ritrovarsi con delle cimici dei letti in casa saranno ridotti ai minimi termini.

Impostazioni privacy