Impedisce alla compagna di uscire di casa: arrestato 36enne

Nei giorni scorsi a Roccella Ionica, in provincia di Reggio Calabria, un uomo di 36 anni è stato arrestato con l’accusa di aver sequestrato in casa la compagna.

Roccella Ionica sequestra casa compagna
Carabinieri (Foto da Canva) – PolistenaNews.it

 

Un uomo di 36 anni è stato arrestato dai carabinieri di Roccella Ionica, in provincia di Reggio Calabria, con l’accusa di sequestro di persona. Secondo quanto ricostruito dai militari dell’Arma, l’uomo aveva rinchiuso la compagna 27enne in casa impedendole di uscire.

A lanciare l’allarme sarebbe stato un passante che, dopo avrebbe sentito le urla della giovane provenire dall’appartamento, ha segnalato l’accaduto ai militari. A quel punto, i carabinieri hanno rintracciato il 36enne e liberato la donna, entrambi sono stati poi condotti in caserma. L’uomo è stato trasferito in carcere, dove è stato convalidato l’arresto.

Roccella Ionica, blocca la compagna in casa: arrestato 36enne

Sequestro persona Roccella Ionica arrestato
Carabinieri (Federico – Adobe Stock) – PolistenaNews.it

 

Aveva bloccato in casa la compagna impedendole di uscire per motivi di gelosia. Questo quanto accaduto a Roccella Ionica, piccolo centro della di Reggio Calabria, dove lo scorso 17 settembre i carabinieri hanno arrestato un uomo di 36 anni accusato di sequestro di persona.

Secondo quanto appreso dai colleghi della redazione di Fanpage, nella mattinata di domenica 17 settembre un uomo ha sentito delle urla provenire dall’abitazione dove si trovava la ragazza di 27 anni, così ha fermato una pattuglia di carabinieri in servizio segnalando l’accaduto. I militari dell’Arma si sono avvicinati all’appartamento tranquillizzando la 27enne e rintracciando il compagno che si trovava fuori casa.

Il racconto della giovane ai carabinieri

L’uomo è stato condotto in casa e la ragazza e liberata, poi entrambi sono stati accompagnati in caserma. A quel punto, la giovane ha raccontato che non si trattava del primo episodio: il compagno, ogni volta che usciva, la chiudeva nell’appartamento per motivi di gelosia. Sembra che il 36enne in passato si era spazientito perché la compagna era uscita da sola. Da quel momento, da circa venti giorni, quando usciva portava via le chiavi e non permetteva alla ragazza di uscire sin quando non rientrava.

È scattato così l’arresto per l’uomo, poi trasferito presso il carcere di Locri, dove ora si trova detenuto con l’accusa di sequestro di persona.

Impostazioni privacy