Finisce l’era HTML: addio a Gmail come lo conosciamo oggi

Gmail cambia e partire da Gennaio 2024 saluta la visualizzazione HTML. Finisce così l’era del linguaggio di formattazione che ha dominato negli ultimi 20 anni.

Addio Gmail o almeno addio a come l’abbiamo conosciuto fino questo momento. Google sta infatti salutando la visualizzazione in HTML di base nell’applicazione delle e-mail.

html cos'è
Scritta HTML (Canva) – PolistenaNews.it

 

In parole spicciole, HTML è un linguaggio di formattazione che descrive le modalità di impaginazione o visualizzazione di una pagina. Si tratta del linguaggio informatico più conosciuto e semplice, ma anche quello che attualmente sta meno al passo con i tempi. Per questo motivo Google ha deciso di metterlo in archiviazione e passare ad un’esperienza meno obsoleta.

Come cambia Gmail dal 2024: la funzione ridotta lascia il posto all’Intelligenza Artificiale

HTML è stata da sempre la visualizzazione di base in Gmail, quella cioè che permetteva di visualizzare la posta in formato ridotto. Tuttavia questo linguaggio è ora considerato obsoleto in quanto mancano funzioni moderne tra cui chat, assistenza ortografica, filtri di ricerca, formattazione avanzata e così via. Google ha quindi deciso di metterlo da parte per fare spazio a Duet AI.

cambia interfaccia gmail
Interfaccia Gmail in HTML (Facebook) – PolistenaNews.it

 

Duet AI è un assistente di Intelligenza Artificiale già introdotto e che avrà il compito di aiutare gli utenti nella composizione delle e-mail. Un percorso, quello nuovo intrapreso da Gmail, che si immette nella nuova politica di Google che sta investendo proprio sull’AI in tutti i suoi prodotti.

Il pensionamento definitivo di HTML in Gmail avverrà a Gennaio 2024, quando passerà automaticamente alla visualizzazione Standard. Fino a quel momento l’azienda manderà una comunicazione in cui annuncia il cambiamento in corso. Tuttavia HTML resta valida per gli utenti che si trovano in aree del mondo con scarsa connessione ad internet o per coloro che preferiscono un’esperienza di posta elettronica più minimalista.

Altre novità in arrivo

Ultima novità in casa Gmail è l’introduzione di chatbot Bard, funzione sempre di intelligenza artificiale, che permette agli utenti di chiedere informazioni sulla proprio cronologia e-mail. Così Bing sarà in grado di analizzare e riassumere le e-mail, effettuare ricerche su Google Docs e controllare anche i prezzi dei voli con Google Flights, il tutto all’interno della sua interfaccia principale.

Impostazioni privacy