Malore durante una passeggiata tra i boschi: carabiniere si accascia al suolo e muore

Nella mattinata di ieri a Cavalese, in provincia di Trento, un carabiniere di 54 anni è morto dopo essere stato colto da un malore durante una passeggiata tra i boschi.

Trento morto carabiniere malore
Ambulanza (Parilov – Adobe Stock) – PolistenaNews.it

 

Stava passeggiando tra i boschi alla ricerca di funghi, come amava fare spesso, ma si è sentito male accasciandosi al suolo. Se n’è andato così un carabiniere di 54 anni nella mattinata di ieri a Cavalese, in provincia di Trento.

A chiamare i soccorsi sarebbero stati alcuni escursionisti che si trovavano in zona. Sul posto, ricevuta la segnalazione, si sono portati gli operatori sanitari del 118, ma per il militare dell’Arma era ormai troppo tardi: è stato possibile solo dichiararne la morte.

Cavalese, malore durante passeggiata tra i boschi: morto carabiniere di 54 anni

Malore passeggiata morto Massimiliano Sacchetti
Bosco (Foto da Canva) – PolistenaNews.it

 

Un vero e proprio dramma quello consumatosi nella mattinata di ieri, mercoledì 27 settembre, a Cavalese, centro di circa 4mila abitanti della provincia di Trento, dove un uomo è stato stroncato da un improvviso malore durante una passeggiata. Si tratta di Massimiliano Sacchetti, carabiniere di 54 anni in servizio presso la compagnia di Mantova.

Sacchetti, che viveva con la famiglia a Roverbella (Mantova), si era recato tra i boschi della località trentina per cercare funghi. Durante l’escursione, però, come riportano alcune fonti locali e la redazione di Brescia Today, si è sentito male ed è crollato al suolo lungo un sentiero. Poco prima della tragedia, aveva inviato delle foto che immortalavano i funghi raccolti ad alcuni suoi amici.

Sembra che alcuni escursionisti di passaggio, vedendo il 54enne riverso a terra, abbiano chiamato il numero unico per le emergenze. Immediato l’intervento sul posto di un’equipe medica del 118 che non ha potuto far nulla per salvarlo. Nonostante i vari tentativi di rianimazione, i sanitari si sono dovuti arrendere costatando il decesso del 54enne, stroncato dal malore improvviso.

Lascia la moglie e due figli

La morte del carabiniere ha gettato nello sconforto la comunità di Roverbella ed i colleghi di Mantova. Sacchetti, originario di Bologna, ma da tempo in servizio in Lombardia, lascia la moglie e due figli di 19 e 10 anni. Diffusasi la notizia, sono stati tanti i messaggi di cordoglio per i familiari.

Impostazioni privacy