Come scannerizzare un documento col tuo cellulare: basta fare così

Un documento merita di essere scannerizzato col cellulare per evitare che si perdano informazioni utili. Scopriamo come fare, sarà molto facile. 

scanner 2.0
contratto firma (Pixabay) – Polistenanews.it

Una delle cose piu’ utili che fa lo smartphone di nuova generazione è quello di scannerizzare i documenti. Un’operazione che potrebbe apparire dai non addetti ai lavori veramente complicato ma non è esattamente così. Anzi, è talmente semplice che pare persino strano. E’ stato dimostrato infatti che la tecnologia ha messo a disposizione tutto quello che occorre per trasformare il cellulare in scanner. Un valido supporto per tutte le volte in cui si necessita una copia del documento in PDF e poterlo conservare tra le proprie cartelle. Un’operazione che evita di fare la foto ed annessa fotocopia, un bene se si pensa che questa spesso viene annerita, quindi rendendo poco agevole la sua riproduzione. Vediamo nel dettaglio come attivarci per ottenere una copia conforme.

Scannerizzare un documento col cellulare è davvero semplice

scanner
ragazza con smartphone (Pixabay) – Polistenanews.it

Per ottenere una buona immagine del documento basta seguire alcuni semplici accorgimenti, preliminari agli strumenti veri e propri che consentono di ottenere delle perfette scansioni. Accertati quindi che la lente della camera del cellulare sia perfettamente pulita anche perché se è sporca, l’immagine non sarà perfetta ma avrà aloni o imperfezioni e quindi quel file sarà inutile. Anche l’inquadratura, precisamente fate in modo che il display sia sempre parallelo alla pagina, occhio quando procedete perché potrebbe apparire l’ombra del cellulare. La giusta distanza tra dispositivo e documento da scannerizzare è utile sia per evitare queste ombre moleste ma al contempo per inquadrare tutta la pagina e non solo una porzione di essa.  I documenti da scannerizzare devono essere in ottime condizioni, eventuali stropicciature infatti possono presentarsi anche nella copia, ecco perché è bene stendere al meglio ciò che va scannerizzato. Quanto detto sinora è nullo se non si fa riferimento alla luce, necessaria affinché un documento si possa ben leggere ed appaia nitida. Tutto questo per dire che la condizione di luce ottimale è dato da un luogo ben illuminato.

Le applicazioni da scaricare

Se notate che non c’è verso di fare una buona scansione, attivare il flash del dispositivo. Occhio a mantenere una distanza quantomeno di cinquanta centimetri, perché il pericolo dei riflessi è sempre dietro l’angolo. Fatte queste precisazioni, dovete scaricare dal vostro Store di riferimento le giuste app. Ad esempio ci sono Dropbox o Lens grazie alle quali potrete occuparvi della gestione dei documenti  permettono anche di fare una foto con archiviazione in cloud, in modo da avere tali documenti sempre con sé. Il documento è pronto per essere condiviso. Ma non sono le uniche, l’offerta è davvero vasta ma per evitare di sbagliare, ecco altre valide opzioni; potrete ad esempio usare CamScanner, Genius Scan o Adobe Scan. Sono tutte app veramente intuitive dove scannerizzare un documento è davvero veloce e non richiede abilità particolari.

Impostazioni privacy