Le mete Europee meno conosciute, ma perfette per un viaggio

L’Europa è uno scrigno di tesori spesso nascosti e inesplorati. Le mete turistiche più ambite non sono le sole a regalare bellezza, storia e cultura: ecco quali sono le città meno note da visitare.

città meno famosa europa kotor
Quali sono le città europee meno famose: le più belle (Canva) – PolistenaNews.it

Se per i viaggiatori tutto il mondo è ricco di bellezze da visitare ed esplorare, il Vecchio Continente rappresenta sempre l’attrazione più ambita. Le nazioni e le città che popolano l’Europa sono infatti ricche di meraviglie ma soprattutto di storia e cultura, avendo un passato alle spalle fatto di secoli e conquiste. La maggior parte dei luoghi conosciuti ai più sono territori già tracciati migliaia di volta, portando dunque con sé un alone di notorietà e fascino.

Ma è anche vero che esistono dei luoghi meno conosciuti altrettanto meritevoli di essere visitati. Con i suoi quasi 50 Stati, 27 facenti parte dell’Unione Europea, l’Europa rappresenta una fonte inesauribile di sorprese. Le bellezze europee più note hanno così delineato un turismo di massa che spinge i viaggiatori verso le stesse mete, sempre uguali. Con l’avvento dei social è stato però possibile cambiare questa tendenza, dando ai turisti delle mete di viaggio più originali e ignote. Di seguito, un esempio di possibili mete sconosciute meritevoli di attenzione.

Dove viaggiare in Europa: tra storia e bellezza

Mete meno conosciute visitare Europa
Tbilisi (Foto da Canva) – PolistenaNews.it

Una delle caratteristiche principali dell’Europa è che non è mai uguale, seppur il destino di ogni luogo, città e Stato sia legato da un filo comune. La storia parla di popoli, conquiste ma anche di come la società, la cultura e lo stesso popolo abbiano influenzato le tendenze dei territori rendendoli unici. Se nell’ultima ricerca effettuata da Euromonitor per questo 2023 nell’elenco delle capitali europee più visitate fioccano i soliti nomi come Parigi, Amsterdam e Madrid, che si piazzano sul podio seguiti da Roma, Londra, Monaco di Baviera e Berlino, ce ne sono tante altre poco conosciute.

Il fenomeno di turismo di massa che si riversa in alcuni luoghi piuttosto che in altri è dato non soltanto dalle attrattive che le città e le nazioni in questioni hanno da offrire, ma anche dal loro lustro in termini di posizionamento geopolitico, economico, culturale e in generale globale. Tendenzialmente le mete di vacanza o quelle culturali si esauriscono spesso nella stessa lista, facendo confluire i viaggiatori negli stessi luoghi. Eppure esistono delle perle che parlano dal passato, nel presente e soprattutto per il futuro date le loro potenzialità e la loro capacità di rimanere immutate con il passare del tempo. Per cominciare, basta segnarsi queste cinque mete per avere un’idea di quanto le bellezze d’Europa non finiscono mai.

Cinque mete inesplorate: quali sono

La lista delle mete europee sconosciute ma ideali per un viaggio a 360° non può essere ridotta a pochi nomi, ma il mix di storia, arte, cultura e bellezze naturali di queste cinque città è il primo passo verso un viaggio intenso e meno battuto. La prima città è Danzica. Situata sulla Costa settentrionale della Polonia, rappresenta una vera e propria perla. Castelli e torri medievali, il porto e le strade acciottolate sono soltanto una parte della sua attrazione. Infatti, Danzica è famosa soprattutto per il suo ruolo nello scoppio della Seconda Guerra Mondiale, quando le truppe tedesche invasero la città polacca e anche per questo vale la pena fare una tappa.

La seconda meta è Plovdiv, una delle città più antiche d’Europa situata nella regione meridionale della Bulgaria. Il suo centro storico dall’impronta rinascimentale e i tanti festival che la popolano spiegano così la sua designazione a capitale della cultura europea nel 2019, ruolo condiviso con la nostrana Matera. La terza meta è invece Tbilisi, capitale della Georgia, la quale rappresenta un misto di tradizioni e modernità dato dalle dominazioni persiane e poi russe. Una delle sue attrazioni più celebri è il Ponte della Pace, una costruzione molto particolare progettata dall’architetto italiano Michele De Lucchi.

La quarta meta sconosciuta ai più è Brighton, nel sud del Regno Unito. Affacciata sulle coste della Manica, le sue spiagge e il suo lungomare la rendono famosa per essere una meta molto scelta per le vacanze inglesi. Brighton, infatti, dista a circa un’ora di treno da Londra ed in passato era il soggiorno di vacanza più scelto dagli aristocratici. Un esempio della sua passata fama si può riscontrare in molti romanzi, come Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen, per citarne uno. Infine, la quinta meta è Kotor (Cattaro). Situata sulla costa del Montenegro, il suo fiordo insieme alle sue chiese e al suo panorama naturale ai piedi del Monte Lovćen le è valsa il riconoscimento come città Patrimonio dell’Unesco. Una chicca da visitare anche in una sola giornata ma che vale tutto il viaggio.

Impostazioni privacy