Turista trovato morto in un lago di sangue nella stanza d’hotel: è giallo

Un turista di 57 anni è stato trovato morto nella stanza dell’hotel dove alloggiava a Palermo: sul caso stanno indagando i carabinieri.

Carabinieri
Carabinieri (Polistenanews.it)

Questa mattina in un albergo di Palermo, un turista di 57 anni è stato trovato morto all’interno della stanza dove alloggiava. A trovare il corpo del 57enne, riverso in un lago di sangue, sarebbe stato un addetto della struttura ricettiva che era entrato nella camera per provvedere alle pulizie. Subito è stato lanciato l’allarme.

Presso l’hotel sono intervenuti i carabinieri del capoluogo siciliano ed i colleghi della Scientifica, insieme al medico legale che ha constatato il decesso del turista. I militari dell’Arma stanno ora cercando di capire cosa abbia provocato la morte dell’uomo: si ipotizza che quest’ultima possa essere caduto dopo un malore improvviso cadendo al suolo e provocandosi una grave ferita alla testa.

Palermo, turista trovato morto in albergo: indagano i carabinieri

Carabinieri
Carabinieri (Polistenanews.it)

I carabinieri di Palermo stanno indagando sulla macabra scoperta avvenuta questa mattina, martedì 24 ottobre, all’interno del San Paolo Palace Hotel, dove un turista spagnolo di 57 anni è stato trovato privo di vita. Il corpo giaceva sul pavimento della stanza in cui il turista alloggiava.

L’allarme è scattato quando un addetto alle pulizie dell’albergo, questa mattina, come riporta la redazione di Palermo Today, ha fatto ingresso nella camera rinvenendo il cadavere del 57enne riverso in una pozza di sangue.

Dopo la segnalazione, al San Paolo Palace Hotel sono arrivati il medico legale ed i carabinieri. Constatato il decesso dell’uomo, sono scattate le indagini e sul posto è intervenuto il personale della Scientifica che ha provveduto ai rilievi del caso.

L’ipotesi degli investigatori

Da quanto riscontrato, non sarebbero stati rinvenuti segni di violenza sul corpo ed altri elementi che potessero far ipotizzare il coinvolgimento di terzi. Secondo gli investigatori, la tesi più accreditata è quella secondo la quale il turista sia stato colto da un malore e, cadendo a terra, si sia procurato la ferita alla testa che spiegherebbe il sangue nella stanza. Nelle prossime ore, l’autorità giudiziaria stabilirà se disporre ulteriori esami sulla salma, compresa l’autopsia, o restituirla alla famiglia per il rientro in Spagna e la celebrazione delle esequie.

I militari dell’Arma, per far chiarezza sulla vicenda e ricostruire le ultime ore in vita del 57enne, hanno ascoltato il personale dell’hotel e acquisito le immagini delle telecamere di sorveglianza.

Impostazioni privacy