Attacco hacker anti-Israele a quatto aeroporti italiani: cosa è accaduto

Un gruppo di hacker filo-palestinese ha messo a segno un attacco informatico nelle scorse ore contro i siti di alcuni aeroporti del nostro Paese.

Hacker
Hacker (Polistenanews.it)

Un attacco informatico è stato messo a segno questa mattina contro alcuni aeroporti del nostro Paese. Nel dettaglio ad essere presi di mira sono stati i siti di scali in Calabria, Campania Puglia e Valle d’Aosta. Poco dopo è arrivata la rivendicazione: ad agire è stato Mysterious team, gruppo di hacker anti-Israele del Bangladesh che ha già compiuto altri atti simili dopo lo scoppio della crisi tra Hamas ed Israele.

Gli attacchi di stamane sono di tipo Ddos (Distributed denial of service) che, attraverso una ingente quantità di traffico verso i server, hanno messo offline i siti degli aeroporti presi di mira. Immediatamente, l’Agenzia per la cybersicurezza del nostro Paese ha messo in allerta gli altri soggetti che potevano essere colpiti, tra cui altri aeroporti ed enti che erogano servizi essenziali.

Italia, attacco hacker a quattro aeroporti: ad agire il gruppo anti-Israele Mysterious team

Aeroporto
Aeroporto (Polistenanews.it)

Per alcune ore, questa mattina, mercoledì 25 ottobre, i siti di quattro aeroporti in Calabria, Puglia, Valle d’Aosta e quello di Napoli sono stati inaccessibili a causa di un attacco hacker.

L’attacco è stato rivendicato poco più tardi dal Mysterious Team Bangladesh, gruppo di hacker filo-palestinese che già in passato aveva messo a segno atti del genere contro siti indiani o israeliani. Nel dettaglio, quello di stamane, come riportano i colleghi di Sky Tg24, è stato di tipo Ddos (Distributed denial of service), si tratta di un attacco che prende di mira il server inondandolo di richieste di accesso mandandolo offline per un arco di tempo non troppo lungo.

Dopo quanto accaduto, l’Agenzia per la cybersicurezza nazionale italiana si è subito attivata allertando gli altri soggetti che potevano essere presi di mira, come altri aeroporti o enti che forniscono servizi essenziali.

Il commento di Gianluca Galasso

Sui fatti di stamane si è espresso il direttore dei servizi operazioni dell’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale, Gianluca Galasso, il quale ha confermato la rivendicazione da parte del gruppo hacker. Galasso ha poi affermato che, considerata la posizione dell’Italia sullo scacchiere internazionale rispetto alla crisi Hamas-Israele, non è difficile che possano avvenire simili azioni dimostrative. “Vediamo – ha chiosato, come riporta Sky Tg24cosa succederà nelle prossime ore, c’è da aspettarsi che qualcosa possa succedere

Impostazioni privacy