Spaghetti alla calabrisella con salsiccia: la ricetta vincente

Un primo tipico ed estremamente saporito che lascerà tutti gli ospiti a bocca aperta, a voi gli spaghetti alla Calabrisella

Spaghetti alla Calabrisella
Spaghetti alla Calabrisella (polistenanews.it)

 

Siete alla ricerca di un primo gustoso, economico e veloce da preparare ma che lascia anche tutti senza parole, ecco gli spaghetti alla calabrisella, piatto tipico della tradizionale calabrese. Amatissimo dai turisti che però solitamente lo scoprono solo passando per la regione al di fori di essa, infatti, il piatto non è molto consumato. Il principale ostacolo che impedisce a questa specifica ricetta di farsi largo nel mondo è la difficoltà di ritrovare il sapore tipico della salsiccia calabrese, ospite principale di questa piccante e saporita spaghettata.

La salsiccia calabrese, infatti, ospita all’interno del budello un potente macinato di tagli scelti, tra cui spalla e sotto costole. Per ammorbidire il tutto si aggiunge circa il 20% di strutto che andrà a fare un ottimo lavoro nella mantecatura. Ed in fine, per garantire il caratteristico spore tipico della Calabria, viene condita da abbondanti dosi di sale, pepe nero e semi vari.

Una volta preparato il composto, tutto il macinato, come di consueto, viene inserito all’interno di una fresca sacca di budello. Ed ecco pronta la protagonista della ricetta. Va però detto che, anche se la salsiccia veste un ruolo fondamentale, non è l’unica stella del piatto. Condivide in parte le luci della ribalta con un altro must della cucina calabrese, la squisita cipolla di tropea.

Spaghetti alla Calabrisella, la ricetta perfetta

Spaghetti alla Calabrisella
Spaghetti alla Calabrisella (polistenanews.it)

 

Una volta trovati i due ingredienti fondamentali, è arrivato il momento di mettersi in cucina. La ricetta per due persone prevede: 180 grammi di spaghetti (ma siete liberissimi di abbondare), una succosa salsiccia calabrese, una cipolla di tropea intera, 100 grammi di scamorza (attenti deve essere quella affumicata), 300 grammi di pomodori ed in fine olio extravergine d’oliva e olio bianco a gusto personale.

Ricordate che, se decidete di aumentare le dosi della pasta ma volete mantenere il condimento abbondante, dovete aumentare anche le dosi degli altri ingredienti. Per prepararle si parte dal sugo. Un bel soffritto di cipolla, tagliata a fettine sottili, don aggiunta di olio evo. Una volta che questa di sarà appassita, aggiungete pomodoro e salsiccia, ma senza budello.

Rosolate il tutto per due minuti buoni. Sfumate con vino e lasciatelo evaporare, nel mentre, iniziate a cuocere la pasta al dente ed in acqua salta. Pronta questa non resterà che scolarla e mantecarla per qualche secondo nella padella con il condimento. Anche qui, a gusto personale, ma attenti a non seccare il tutto. Impiattate e condite con una spolverata di scamorza grattugiata. Per concludere, gustatevela calda.

Impostazioni privacy