Operaio trovato morto nei pressi del cantiere: indagini in corso

Stamane a Cerignola, in provincia di Foggia, un operaio di 66 anni è stato trovato morto nei pressi di un cantiere edile: indagini in corso.

Polizia
Polizia (Polistenanews.it)

Un uomo di 66 anni è stato trovato privo di vita nei pressi di un cantiere edile dove erano in corso dei lavori per la costruzione di uno stabile. È accaduto questa mattina a Cerignola, comune della provincia di Foggia. A chiamare i soccorsi è stato un commerciante della zona che ha notato il corpo senza vita riverso in strada.

Dopo la segnalazione, sul luogo della tragedia sono arrivati gli operatori sanitari del 118, che hanno constatato il decesso del 66enne, e le forze dell’ordine per le indagini sul caso. Dai primissimi riscontri sembra che si tratti di un operaio che sarebbe rimasto vittima di un incidente sul lavoro precipitando nel vuoto mentre lavorava nel cantiere.

Cerignola, dramma in mattinata: operaio trovato morto vicino un cantiere

Ambulanza
Ambulanza (Polistenanews.it)

Tragedia nella mattinata di oggi, giovedì 26 ottobre, nella periferia di Cerignola, in provincia di Foggia. Un uomo di 66 anni è stato trovato morto in viale Usa, a poca distanza da uno stabile in costruzione.

La drammatica scoperta è stata fatta da un commerciante della zona che, scrivono le redazione locali ed i colleghi di Rai News, notato il corpo sull’asfalto ha chiamato il numero per le emergenze segnalando l’accaduto. In pochi minuti è intervenuto lo staff medico del 118 a cui non è rimasto altro che appurare la morte del 66enne.

Presenti sul posto anche gli agenti della Polizia di Stato del centro del foggiano che hanno provveduto agli accertamenti sul caso insieme ai tecnici dello Spesal (Servizio Prevenzione e Sicurezza Negli Ambienti di Lavoro). La vittima sarebbe, difatti, un operaio che pare stesse effettuando dei lavori all’interno del cantiere nello stabile. Al momento l’ipotesi più accreditata è che l’operaio sia precipitato nel vuoto impattando sull’asfalto. Sul cadavere sarebbero state rinvenute delle fratture che potrebbero essere riconducibili con una caduta dall’alto.

Al vaglio i filmati delle telecamere

Nel cantiere, però, da quanto appurato non sarebbero presenti impalcature dato che i lavori nella parte esterna sarebbe stati già completati. Maggiori dettagli sulla vicenda potrebbero arrivare dai filmati delle telecamere di sorveglianza poste in zona che potrebbero aver filmato la scena e già acquisiti dagli investigatori. Non è escluso che vengano disposti ulteriori esami sulla salma da parte dell’autorità giudiziaria nelle prossime ore.

Impostazioni privacy