Un noto youtuber di 21 anni arrestato per violenza sessuale contro 13 enne: minacce anche alla madre

Il giovane youtuber è stato arrestato dopo le denunce esposte dalla madre del ragazzo alla questura di Rimini

Favarigna youtuber arrestato molestie
Favarigna-(PolistenaNews.it)

Le violenze sessuali online sono sempre più frequenti e se le vittime sono ragazzi di 13 anni allora sì che c’è da preoccuparsi. Sono specialmente i più giovani che tendono a seguire youtuber o influencer per tentare di imitare i loro comportamenti o seguire ciò che fanno.

È il caso di Favarigna, giovane youtuber siciliano di appena 21 anni, con tanti followers sul suo canale. Il ragazzo, ha anche grande seguito sul canale di Tik-Tok, prevalentemente usato da giovani ragazzi.

L’arresto dopo le indagini

Favarigna youtuber arrestato molestie
Arrestato dalla Polizia di Rimini-(PolistenaNews.it)

 

Le indagini nei confronti di Favarigna, cui vero nome è Davide Favarolo sono condotte dalla Squadra Mobile di Rimini, con la coordinazione del del sostituto procuratore Davide Ercolani.

Le accuse nei confronti di Favarigna, sono di molestie sessuali nei confronti di un giovane ragazzino di 13 anni del riminese. Favarigna, avrebbe adescato il ragazzo in un canale convincendolo a compiere atti sessuali e per poi denudarsi.

Favarigna è stato arrestato e subito condotto al carcere di Trapani con esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip Manuel Bianchi. Ma Favarigna, non aveva soltanto minacciato il 13 enne, anzi avrebbe addirittura intimorito il ragazzo minacciandolo di morte oltre ad adescare la mamma.

Come ha coinvolto il 13 enne?

Favarigna, già da qualche hanno aveva attirato il ragazzo in una chat di un gioco della Playstation che all’epoca aveva appena 8-9 anni, che gli aveva rilasciato il numero del suo cellulare. Ed ecco che lo youtuber iniziò a tempestarlo di telefonate per avere un incontro.

Fu la madre del 13enne ad accorgersi dei comportamenti strani del figlio, che denunciò tutto: si incontrò infatti con Favarigna in un bed&breakfast a Sant’Ermete. Qui, Favarigna, convinse il giovane ragazzo a scambiarsi qualche bacio in cambio di somme di denaro con banconote da 10-50 euro.

Favarigna, dopo la confessione del ragazzo, gli inviava messaggi con su scritto minacce del tipi “Ti ammazzo” o “Ti accoltello”, fin quando non giunse fin sotto il palazzo urlandogli : “Se non scendi ti riempio di botte”. E da qui, la madre avrebbe prima affrontato Favarigna, dopo essersi accorta dei messaggi inviati al figlio, intimandogli di star lontano poi sarebbe andata alla questura di Rimini a sporgere denuncia.

Favarigna, ha inoltre registrato un video, in cui vuol passare per vittima, sostenendo che “non è vero tutto ciò ed è stato denunciato per minacce”. Ma le indagini hanno incastrato il giovane youtuber che riuscì ad adescare il giovane bambino.

Impostazioni privacy