Calcare nella doccia: con questi due rimedi via anche le incrostazioni peggiori

Se appaiono macchie gialle ai bordi della cabina-doccia, non arrendiamoci: c’è sempre il modo per risolvere il problema

Eliminare incrostazioni calcare metodi doccia
Pulire doccia-(Polistenanews.it)

 

L’appuntamento diurno con la doccia è fondamentale, per rilassarsi e per staccare da un’intera giornata di lavoro, impegni e stress. L’acqua che scivola sul corpo ci libera per un po’ di tempo da qualsiasi pensiero e ci pulisce per bene anche dopo una sudorazione di attività fisica.

Ma può capitare che, nella nostra cabina-doccia possano apparire delle macchie color giallo scuro, quasi arancione che non sono proprio gradevoli alla vista. Passa così la voglia di andare a fare la doccia, timorosi di prendere qualche infezione causata da batteri o muffe.

Il calcare si forma ed anche l’odore all’interno della cabina si fa più pesante. Come risolvere questo fastidioso problema?

Le incrostazioni della doccia

Eliminare incrostazioni calcare metodi doccia
Spray per soffione doccia-(Polistenanews.it)

 

Le fastidiosi incrostazioni all’interno sia di una vasca da bagno che di una cabina-doccia si formano dopo che l’acqua evapora. I minerali si induriscono ed il calcare si crea attraverso l’accumulo sulle superfici.

I luoghi sono formati da ceramica, in cui le incrostazioni hanno facilità a stanziarsi sulle basi della vasca e della cabina. Un’altra delle cause principali è il ristagno dell’acqua, che resta e che forma il calcare che alla vista sembra difficile da rimuovere.

Ma con un po’ di pazienza e grazie a dei prodotti utili e soprattutto di origine naturale, il problema si può risolvere. 

Rimedi per rimuovere le incrostazioni

Per far tornare lucidi e splendenti, gli ambienti da lavaggio, come le docce e le vasche, senza dimenticare lavandini e WC non serve tanto. Se avete prodotti come l’aceto bianco di vino e l’immancabile bicarbonato di sodio, è possibile riuscire a liberarsi di questi fastidiosi depositi di calcare.

Per quanto riguarda l’aceto di vino, ha ottime qualità per smacchiare superfici che prendono un colore giallo e alquanto fastidioso; mentre il bicarbonato di sodio ha ottime capacità disinfettanti e igienizzanti.

Grazie al loro utilizzo la maggior parte delle volte luoghi come bagni, docce e lavandini tornano nel loro colore naturale. Per passare alla pulizia, serviamoci di una bottiglietta spray: riempiamolo con 100 mg di aceto bianco ed all’interno versiamo 2-3 cucchiaini di bicarbonato di sodio.

In seguito, prendiamo il nostro spray e passiamo il mix sulle macchie di calcare e sulle incrostazioni per poi lasciare agire circa una decina di minuti. Il risultato dovrebbe essere garantito, con le superfici che tornano pulite con la scomparsa definitiva delle macchie.

Visto che ci troviamo, per fare la doccia vale la pena pulire anche il soffione dell’acqua: utilizziamo ancora l’aceto di vino bianco, prendiamo una bacinella e mettiamo il soffione all’interno, aiutandoci anche con uno spazzolino.

Vale la pena, tenerlo dentro la bacinella per almeno 5 ore affinché le incrostazioni possano scomparire definitivamente in modo da fare una doccia come si deve.

Volete pulire il WC? È utilissima la Coca-cola, che grazie alle sue qualità disincrostanti e con l’acido solforico al suo interno aiuta a far sparire quella patina gialla intorno alla superfice.

Impostazioni privacy