Viene investita dalla sua auto e cade in un burrone: morta una donna

Una donna di 83 anni ha perso la vita questa mattina a Zagarise, in provincia di Catanzaro, dopo essere stata investita dalla sua stessa vettura. Inutili i soccorsi.

Elisoccorso
Elisoccorso (Polistenanews.it)

Tragedia questa mattina a Zagarise, in provincia di Catanzaro. Una donna di 83 anni è stata investita dalla sua stessa vettura che aveva appena parcheggiato. L’auto, ferma in un tratto in salita di un fondo privato, avrebbe ripreso la marcia travolgendo l’anziana e facendola finire in un burrone.

Immediatamente sono arrivati sul posto i soccorritori a cui, però, non è rimasto altro che appurare la morte della donna, sopraggiunta sul colpo dopo il tragico incidente. Intervenuti anche i carabinieri che stanno cercando di ricostruire nel dettaglio quanto accaduto.

Zagarise, investita dalla sua stessa auto: anziana di 83 anni muore sul colpo

Carabinieri
Carabinieri (Polistenanews.it)

Questa mattina, lunedì 30 ottobre, a Zagarise, piccolo centro della provincia di Catanzaro, una donna ha perso la vita tragicamente. La vittima è un’83enne residente in paese di cui non è stata resa l’identità.

Da quanto emerso al momento, come riferiscono varie fonti locali tra cui la redazione de LaC News24, la donna aveva parcheggiato la sua auto in un fondo privato in un tratto in discesa, a causa probabilmente di un guasto meccanico. Una volta scesa dall’abitacolo, la vettura, però, ha ripreso la marcia ed ha investito l’anziana facendola precipitare in una scarpata adiacente cadendo per diversi metri.

Scattato l’allarme sul luogo dell’incidente, in un’area di campagna, sono intervenuti i mezzi di soccorso del 118, compresa l’eliambulanza per l’eventuale trasporto d’urgenza in ospedale. Purtroppo, una volta sul posto, i sanitari non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’83enne, sopraggiunta sul colpo. I soccorritori hanno, dunque, provveduto al recupero della salma.

Accertamenti in corso

Accorsi anche i carabinieri della compagnia di Sellia Marina che hanno condotto i rilievi di legge per ricostruire la dinamica dell’accaduto. I militari dell’Arma hanno anche provveduto a mettere sotto sequestro il veicolo coinvolto per tutti gli accertamenti del caso. Bisognerà capire come il mezzo abbia ripreso la marcia e per quali cause. Non è escluso che il veicolo sia ripartito per via di un guasto all’impianto frenante.

Impostazioni privacy