Macabra scoperta in un’abitazione: donna trovata morta in un lago di sangue

Nella mattinata di oggi a Casoli, in provincia di Chieti, una donna di 66 anni è stata trovata senza vita all’interno della sua casa. Indagano i carabinieri.

Carabinieri
Carabinieri (Polistenanews.it)

Macabra scoperta a Casoli, piccolo centro della provincia di Chieti. Una donna di 66 anni è stata trovata priva di vita all’interno della sua abitazione. Il cadavere giaceva in casa, riverso al suolo in una pozza di sangue. A scoprirlo un’amica che, preoccupata di non sentire la donna da tempo, è andata a cercarla.

Tempestivo l’arrivo dei soccorsi che non hanno potuto fare altro che appurare la morte della donna. I carabinieri, che stanno provvedendo agli accertamenti, ora indagano sul caso: secondo gli investigatori la 66enne sarebbe stata assassinata con un’arma da taglio, forse dopo una lite. Si sta cercando di rintracciare il marito, al momento irreperibile.

Casoli, orrore in mattinata: donna di 66 anni trovata morta nella sua abitazione

Carabinieri
Carabinieri (Polistenanews.it)

Una donna di 66 anni, di nazionalità inglese, è stata trovata morta questa mattina, mercoledì 1 novembre, nella sua abitazione, sita in contrada Verratti a Casoli, in provincia di Chieti.

L’allarme sarebbe scattato, quando un’amica della 66enne, non ricevendo alcuna risposta alle chiamate, ha deciso di recarsi presso la casa per controllare se fosse successo qualcosa. Purtroppo, i timori iniziali sono stati confermati: la 66enne, come riportano alcune fonti locali e la redazione di Tgcom24, era riversa al suolo in un lago di sangue.

Dopo la chiamata al numero unico per le emergenze, sul posto è arrivata l’equipe medica del 118. I sanitari hanno potuto solo constatare il decesso della donna: sul corpo è stata rinvenuta una profonda ferita d’arma da taglio all’altezza dell’addome.

Irreperibile il marito

Presso l’abitazione sono arrivati i carabinieri della compagnia di Lanciano ed i colleghi di Chieti che hanno effettuato i rilievi in casa ed avviato le indagini per chiarire cosa sia accaduto alla donna: si ipotizza che la 66enne sia stata assassinata con un’arma da taglio, probabilmente al culmine di una lite.

I militari dell’Arma stanno anche cercando di rintracciare il marito della donna, che pare risulti essere irreperibile al momento. I due coniugi, entrambi di nazionalità inglese, da qualche anno si erano trasferiti nel centro dell’entroterra abruzzese, dove vivevano insieme ai loro cani.

Impostazioni privacy