Ryanair si allarga: confermati per l’inverno questi nuovi collegamenti in Italia

Ryanair, nuovi collegamenti per il nostro Paese dopo i tagli e le polemiche degli scorsi mesi. Com’è la situazione al momento: i dettagli 

Ryanair nuovi collegamenti dettagli
Imbarco passeggeri su aereo Ryanair (Canva) – Polistenanews.it

 

Buone notizie per gli italiani che preferiscono viaggiare in modo veloce e low cost, in Europa. La nota compagnia Ryanair ha, infatti, ampliato le sue tratte per la stagione invernale. Un vantaggio per chi viaggia per motivi di lavoro o per chi, anche nei mesi più freddi, mosso magari dai prezzi vantaggiosi, non disdegna una piccola vacanza.

La compagnia irlandese nei mesi scorsi aveva disposto diversi tagli sulle rotte del nostro Paese, non senza polemiche in merito. Si tratta, dunque, di una decisione, diffusa dall’Ansa, che è stata accolta molto positivamente. Un passo indietro rispetto a quanto fatto che non risolve però nel complesso una difficile situazione sul comparto voli. Vediamo maggiori dettagli.

Ryanair e nuovi collegamenti: tutte le novità

Ryanair nuovi collegamenti Abruzzo
L’interno dell’aereo Ryanair (Canva) – Polistenanews.it

 

Saranno sei in totale i nuovi voli di Ryanair attivi per la stagione invernale che riguarderanno l’aeroporto d’Abruzzo. Le destinazioni in calendario sono Bergamo Orio al Serio, Bruxelles Charleroi, Londra Stansted, Francoforte Hahn, Bucarest Otopeni, e Catania che prende il posto della tratta per Torino. Nulla di nuovo rispetto a quanto presente nel cartellone dello scorso anno, se non la riduzione della frequenza dei collegamenti.

Saranno, infatti, operativi meno voli: 13 quelli settimanali per Bergamo, solo 3 quelli per Londra e Charleroi, 2 per Bucarest, Francoforte Hahn e Catania. Gli unici incrementi di frequenze sono previsti nel periodo delle festività natalizie. Una scelta non troppo compresa da chi viaggia e si sposta molto considerando che i numeri del 2022 per l’aeroporto d’Abruzzo sono stati ottimi, tanto da far parlare di anno dei record.

Per lo scalo pescarese, in generale, il rapporto con Ryanair è longevo e soprattutto fondamentale in quanto proprio il vettore irlandese è quello che conduce in regione circa l’80% dei passeggeri. Un taglio, quello dei voli, influenzato anche dalla carenza dei mezzi a disposizione. La compagnia, infatti, si trova in difficoltà per via del ritardo nella consegna degli aerei previsti. Fino a dicembre saranno almeno 13 gli aerei, Boeing 737-8200 MAX, in meno rispetto alle previsioni.

Impostazioni privacy