Aria condizionata dell’auto non raffredda: niente panico, devi fare questo

Cosa bisogna fare quando la nostra auto non emana aria fresca? C’è qualche danno? Bisogna riparare il problema?

Danni all'aria condizionata? Ecco cosa fare
Auto non emana aria condizionata (Foto da Adobe)- Polistena News

 

L’autunno è iniziato già da una settimana, quindi le temperature e l’aria dovrebbero essere leggermente più fresche ed apprezzabili. Macché! In tutto il paese splende ancora un sole estivo, con persone che si concedono giornate al mare e passano i weekend in luoghi balneari.

Con questo caldo, anche all’interno delle nostre automobili si sente il calore e di solito tendiamo ad accendere l’aria condizionata per avere un po’ di freschezza e refrigerio. Ma se non entra in funzione per qualche motivo l’impianto di climatizzazione, cosa dobbiamo fare? C’è qualche problema nel motore?

Aria condizionata macchina: come funziona

Danni all'aria condizionata? Ecco cosa fare
Intervento tecnico per valutare il problema (Foto da Adobe)- Polistena News

 

L’aria condizionata è indispensabile per chi è in auto e fa lunghi viaggi anche per motivi di lavoro. Quando le temperature sono così alte, non è possibile passare molto tempo nell’abitacolo di un’automobile. Di solito, quando l’aria condizionata della propria macchina non funziona, appare l’icona sul quadro del cruscotto che segnala un problema da risolvere.

Non bisogna però lasciarsi prendere dal panico, anche se va detto che molte persone pensano giustamente che riparare il sistema dell’aria condizionata possa costare molto. Innanzitutto, per verificare se l’aria condizionata funziona, è necessario controllare se dalle bocchette esce aria fredda. Inoltre, è importante valutare il filtro anti-polline, che potrebbe facilmente ostruirsi. Se questo è il problema, basta avere un kit con cui è possibile sostituire il filtro danneggiato.

Ma cosa fare se il problema è di natura tecnica?

Se il problema persiste nonostante il nostro intervento manuale, potrebbe trattarsi di un danno più serio. Ad esempio, l’aria condizionata potrebbe non funzionare a causa di un problema nella compressione, e sostituire il compressore può costare dai 200 ai 500 euro. Il compressore di solito si danneggia se si fa un uso eccessivo dell’aria condizionata, quindi è consigliato non esagerare, specialmente in termini di velocità.

Per prevenire danni che potrebbero essere anche costosi, è consigliabile far controllare regolarmente l’auto dal proprio meccanico. Questo permetterà di dare uno sguardo al condensatore, al filtro refrigerante e al filtro essiccatore, in modo che quando si entra nella propria auto, si possa accendere tranquillamente l’aria condizionata e godere della freschezza di cui si ha bisogno. I problemi con l’auto sono sempre di tanti tipi: non solo tecnici, ma anche legati a spese del tutto inattese.

Impostazioni privacy