Perché i mobili scricchiolano durante la notte: spiegazione scientifica

Potrebbe esserti capitato di essere sveglio di notte e di sentire i mobili che scricchiolano. Perché succede e perché succede proprio di notte? Ti diciamo subito che gli spiriti non c’entrano nulla.

rumori mobili perchè
Scrivania (foto da Canva) – polistenanews.it

La notte è di certo un momento in cui per gli esseri umani abituati di solito a vivere alla luce del sole tutto assume una valenza diversa e particolare. Non a caso buona parte dei racconti dell’orrore sono ambientati di notte e una delle caratteristiche che viene utilizzata spesso è quella legata ai rumori che possono provenire da punti imprecisati delle stanze.

Ma se nei racconti dell’orrore e nei film questi rumori sono messaggeri di presenze più o meno maligne, nella realtà della vita quotidiana i casi in cui una stanza o un oggetto all’interno di una stanza si muove e produce dei suoni per intervento di forze misteriose sono ovviamente estremamente ridotti. Una consolazione che accompagna anche la spiegazione assolutamente scientifica di quei rumori che potresti sentire ogni tanto di notte oppure anche nel momento in cui la temperatura in casa cambia improvvisamente per un cambiamento nell’esposizione ai raggi del sole.

I mobili che scricchiolano non ti stanno parlando

rumori dei mobili
Cassettiera (foto da Canva) – polistenanews.it

Prima che la scienza potesse dare una risposta a tutto c’erano le superstizioni e i miti a fornire una qualche base per ciò che accadeva intorno ai nostri antenati più lontani nel tempo. Ma oltre ai limiti per spiegare per esempio la caduta dei fulmini, la pioggia, la neve, i terremoti e tutto ciò che avviene in natura sono poi nate tutte le leggende e racconti che hanno preso spunto da elementi reali e assolutamente sperimentabili e li hanno trasformati in qualcosa di sovrannaturale. È per esempio il caso dei vampiri che sono probabilmente il frutto dell’ignoranza in campo medico che per secoli ha accompagnato alcune condizioni fisiologiche che trasformano i raggi del sole in un problema per la pelle. Ma mettendo da parte i vampiri e tornando ai mobili, che cosa provoca lo scricchiolio? Il materiale stesso di cui sono composti. Il legno.

Un comportamento del tutto naturale

I mobili realizzati in legno massello, che possono essere spolverati seguendo alcuni trucchi, scricchiolano semplicemente perché le fibre al loro interno rispondono alla temperatura dell’ambiente. Esattamente come avviene in natura, infatti, la fibra del legno sollecitata dal sole e riscaldata si espande mentre nel momento in cui il sole se ne va si restringe e questo movimento provoca tutti i piccoli rumori e gli scricchiolii. Se ti rendi quindi conto che i tuoi mobili chiacchierano di notte è probabile che si trovino in una posizione per cui vengono investiti da molta luce solare e per questo si riscaldano e poi, di notte, quando la fibra si raffredda producono rumore.

Gli scricchiolii, ed è bene ricordarlo, non avvengono solo però con i mobili di legno ma anche con gli oggetti di metallo. Se per esempio vivi in una casa con il tetto a spiovente è molto probabile che intorno al tetto tu abbia fatto installare delle grondaie e queste grondaie sono di metallo. Il metallo come il legno se sollecitato dal calore si dilatata e nel momento in cui il calore viene sottratto si restringe. Per questo motivo, la sera oppure nei momenti in cui il sole è improvvisamente coperto dalle nuvole, potresti non sentire solo i mobili di legno che scricchiolano ma qualche rumore che proviene dall’esterno e in quel caso sono le grondaie.

Impostazioni privacy