Bagaglio a mano gratuito sui voli: una battaglia che diventa europea

Non è una novità che il costo dei biglietti aerei è in continuo aumento, ma a finire nel mirino sono anche i bagagli a mano: ecco come l’UE interviene.

 

Bagaglio a mano gratuito
Bagaglio a mano gratuito, l’Unione europea interviene (Polistenanews.it)

 

Negli ultimi tempi abbiamo assistito ad un aumento vertiginoso dei prezzi dei biglietti aerei. Ciò è dovuto da una serie di fattori che si sono accumulati a partire dal periodo della pandemia Covid-19. Se l’epidemia ha visto un calo nel numero delle partenze dei voli per via delle chiusure nazionali ed internazionali, la guerra in Ucraina e l’aumento del carburante di certo non hanno aiutato a mantenere i costi bassi, ma anzi sono andati sempre di più ad aumentare.

In questo contesto si inserisce anche la battaglia per il bagaglio a mano gratuito. La maggior parte delle compagnie permettono di avere con sé il bagaglio da 10 chili una volta imbarcati sull’aereo, ma è anche vero che in molti casi il prezzo cumulativo del biglietto comprende anche quello de bagaglio. Per questo, l’Unione Europea ha deciso di intervenire.

Quanto costa un bagaglio a mano: le tariffe

Per bagaglio a mano si intende la valigia di dimensioni ridotte da poter portare e avere con sé sull’aereo per il resto del viaggio. Solitamente il bagaglio a mano è indicato come gratuito, ma in verità è compreso nel prezzo complessivo del biglietto. In questo senso, se dobbiamo aggiungere un bagaglio a mano all’infuori del costo del biglietto aereo i prezzi vanno dai 50 ai 75 euro o anche oltre.

Queste cifre dipendono dalla singola compagnia aerea di viaggio, ma la battaglia per permettere che siano gratuiti parte proprio dall’Europa. Il Parlamento Europeo sta infatti spingendo per rendere il costo dei biglietti aerei non solo più trasparenti ma anche più accessibili. Il bagaglio a mano è solo l’inizio.

Perchè i bagagli a mano devono essere gratuiti

La delibera del Parlamento Europeo si basa in realtà su una sentenza emessa dalla Corte di giustizia europea il 18 settembre del 2014, la quale stabilisce che il bagaglio a mano è un elemento indispensabile per il trasporto dei passeggeri. Dunque, in quest’ottica, il bagaglio è un diritto dei viaggiatori che non sono tenuti a pagare una tariffa a parte per poterlo portare e tenere con sé sull’aereo. A patto che questo rispetti tutti gli standard di sicurezza nel peso e nelle dimensioni.

Seppur la sentenza europea disciplina questa normativa, in maniera concreta non ha mai visto la sua applicazione. Ciò ha permesso alle compagnie aeree, soprattutto quelle low cost, di potersi sganciare da questa regolamentazione e applicare dei costi extra per i bagagli a mano. Quindi, per il Parlamento europeo, la legislazione dovrebbe essere rivista e messa in pratica per garantire i diritti dei viaggiatori.

Impostazioni privacy